Altre news

La Sardegna è una nazione. Si passa da qui
Elezioni Politica

La Sardegna è una nazione. Si passa da qui

Uno degli effetti più importanti dell’assemblea popolare di Abbasanta è la progressiva comprensione del suo contenuto.
Ad Abbasanta si è detto che la Sardegna è una nazione e che tutti coloro che riescono ad affermarlo possono partecipare (organizzare) alle primarie nazionali sarde.
Si fa finta, credo, di non capire, che la novità non sta nelle primarie, ma nel loro carattere nazionale.
È imprescindibile sottoscrivere questa frase: «La Sardegna è una nazione, cioè una comunità di valori e di interessi condivisi, che vuole i poteri necessari a interpretarli e difenderli».
Si ha difficoltà ad affermare che la Sardegna è una nazione? Non si partecipa alle primarie nazionali, semplice.

Il dialogo col PSd’Az, con un p.s. per i rinfaccisti impauriti
Elezioni Evidenza Politica

Il dialogo col PSd’Az, con un p.s. per i rinfaccisti impauriti

Oggi L’Unione dà conto di una posizione dialogante del segretario nazionale del PSd’Az Christian Solinas, rispetto alla proposta di primarie nazionali sarde.
Se è vero dialogo, noi come sempre ci siamo.
Se è una frase buttata lì per chiudere con il giornalista, o per prendere tempo, ovviamente non ci siamo.
Solinas parla di accordi programmatici.
Noi parliamo prima di tutto di un grande accordo nazionale (LEGGI)

Primarie nazionali, Telecom e Qatar
Elezioni Politica

Primarie nazionali, Telecom e Qatar

Entro questa settimana, gli amministratori presenti ad Abbasanta costituiranno il comitato dei garanti delle primarie. Chi volesse candidarsi, ovviamente non ne farà parte. (…) Non è un caso che sono le anime popolari e non oligarchiche dei due schieramenti italiani a sentire di più la suggestione e l’emozione di una grande competizione nazionale sarda. L’attenzione alla nostra proposta manifestata da Pietro Pittalis dà voce a quella parte cattolica e popolare di Forza Italia, più vicina al Papa che alla Lega, (…) Signor ambasciatore, il Qatar vuole dare lezioni ai politici sardi di come atteggiarsi in campagna elettorale? Sì? No? Se è no, allora dovete dire qualcosa al vostro impiegato Rigotti (LEGGI)

Primarie
Elezioni Evidenza Politica

Primarie

Noi vogliamo unire i sardi in un’esperienza nazionale. Certo che a noi farebbe molto piacere che alla primarie di fine novembre si candidassero Massimo Zedda o Silvio Lai o Gianfranco Ganau o Renato Soru, insieme a Pier Franco Devias, Gavino Sale, Paolo Mureddu o Anthony Muroni.
Sarebbe bellissimo e molto utile.
Ma ci farebbe piacere che si potesse candidare anche, che so io, Bachisio Bandinu, Salvatore Cubeddu, l’ex rettore di Sassari Attilio Mastino o l’attuale rettrice di Cagliari (…) Voglio dire che le primarie o sono aperte per i sardi o sono inutili per i partiti.
L’adesione è prima di tutto sociale, non politica. (LEGGI)

Abbasanta 23/9: il mio intervento
Evidenza Politica

Abbasanta 23/9: il mio intervento

Il numero, l’unità, però, contano se li si sa usare, se li si vuole usare. Noi oggi abbiamo gli occhi di tutti addosso. Tutti si chiedono che cosa realmente vogliamo fare. Tutti si chiedono se abbiamo il coraggio di farlo. Oggi non solo i giovani chiedono un cambiamento radicale della Sardegna. Oggi sono i pensionati a dire che così non si può andare avanti. Oggi sono gli imprenditori che ti dicono che così non si può andare avanti. Chi vuole aprire un’attività artigiana, solo per il fatto di aprirla spende 17.000 euro. Serve un cambiamento radicale. Eppure anche noi non riusciamo a fire il nome vero, perché ne abbiamo paura. Non riusciamo a dire rivoluzione. Perché i sardi sono stati messi in prigione e impiccati per nopn una, molte rivoluzioni. E allora in primo luogo togliamoci la paura. (…)
Noi dobbiamo ripetere:
La Sardegna è la nostra ragione. Facciamola diventare una realtà europea. (LEGGI)

Abbasanta 23/9 ore 10: oltre le abitudini, la vittoria
Politica

Abbasanta 23/9 ore 10: oltre le abitudini, la vittoria

È chiaro ciò che sta accadendo. Le persone non gestite né gestibili dai partiti tradizionali si sono messe in movimento.
La gente normale è in movimento. C’è l’aria di un’attesa; c’è il clima di un movimento. Vedremo.
C’è la concreta possibilità di rinnovare profondamente il Consiglio Regionale della Sardegna, farlo diventare la Camera dei Comuni (…). La paura che i sindaci e gli amministratori della Sardegna diano il via a liste elettorali non controllate da nessuno sta spaventando chi vuole che tutto rimanga com’è. Noi, se la gente vorrà sfidare l’assetto attuale del potere in Sardegna, aiuteremo la gente per bene a vincere. (…) Noi siamo gli avversari degli estremisti e degli oligarchi sardi. Lo sappiamo. Lo vogliamo. (LEGGI)

Abbasanta 23/9 ore 10: per cambiare tutto
Politica

Abbasanta 23/9 ore 10: per cambiare tutto

Noi partecipanti all’assemblea popolare di Abbasanta del 23 settembre 2018 ci impegniamo a costruire per le prossime elezioni sarde una un’alleanza fra sardi fondata su una proposta di cambiamento totale dell’ordine, per una nuova casa dei sardi, a misura delle loro aspettative di dignità e libertà… (LEGGI)