Altre news

Vitalizi: ipocriti
Politica Vitalizi

Vitalizi: ipocriti

L’approvazione della legge sarda sui vitalizi, la legge fatta al Colosseo con la gente che chiedeva di impiccare almeno un consigliere regionale percettore o percependo un vitalizio, comincia l’iter delle lacrime di coccodrillo che ormai è d’obbligo in questo mondo feroce. Anche ai ragazzini si insegna: “Prima picchia, poi pentiti”.
Un consiglio regionale che ha subito la drammatica performance dell’Assessore dell’agricoltura in Aula (drammatica per le istituzioni e per chiunque ne abbia fatto parte)… (LEGGI)

Lega russa, stagno sardo
Energia Evidenza Informazione Politica Sanità

Lega russa, stagno sardo

La Lega sperimenta che cosa vuol dire fare un giro di valzer con i russi, il Consiglio regionale sperimenta che cosa significa la sua ambizione ad assomigliare sempre più non all’uomo della strada, ma all’uomo del bar dello sport. (…) Per la prima volta una clinica privata, il Mater Olbia, viene finanziata non per i posti letto accreditati (60) ma per l’intero ammontare dei posti accreditabili (202). Non solo. La norma della copertura finanziaria è un capolavoro di follia.
(LEGGI)

Legalità, si chiama legalità, Presidente
Continuità territoriale Evidenza Legalità Politica

Legalità, si chiama legalità, Presidente

Sono state annunciate le nomine dei direttori generali degli assessorati. Si interpreta la legge regionale che fissa un tetto massimo di cinque anni per i contratti, per fare un contratto insostenibile di soli sei mesi. Quali obiettivi può raggiungere un Direttore generale in sei mesi? (…) Ma la cosa più interessante è che palesemente almeno tre nominati Direttori generali non hanno i requisiti per assumere la carica. (…) Mentre la gente è inferocita per i servizi che non funzionano negli ospedali pubblici, la prima preoccupazione è garantire, in misura stridente con le leggi vigenti, la copertura finanziaria al Mater Floris Olbia. (…) Di fronte a questi inizi, l’opposizione, civica, culturale e politica è più un dovere che una funzione.
(LEGGI)

Rettore: piccoli passi spintanei in avanti
Politica Trasparenza

Rettore: piccoli passi spintanei in avanti

Sul sito, alla sezione Amministrazione trasparente, sono comparse le sue denunce dei redditi fino al 2017. Bravo. È un passo in avanti. (…)
È sempre accaduto così nella storia: un uomo che ha sempre pensato di essere solo e isolato nella sua libertà ha poi sempre scoperto di essere in grande compagnia e che bastava accendere la luce per riconoscersi. Io penso che le acque dello stagno abbiano cominciato a muoversi per quel poco di luce che anche noi abbiamo cominciato ad accendere.
Adesso, però, non bisogna fermarsi. Le lauree, Magnifico, sono pubbliche. Illuminiamole completamente.
(LEGGI)

Sapere amarsi, sapere fare sesso, farlo bene. È meglio per noi e per la Nazione
Educazione Politica

Sapere amarsi, sapere fare sesso, farlo bene. È meglio per noi e per la Nazione

L’ultima relazione sull’attuazione della legge 40 è uno specchio della sessualità italica vista dal punto di vista tragico della denatalità che l’Italia sta scoprendo ora e che la Sardegna conosce da anni.
Aumentano le fecondazioni in vitro: nel 2017 sono nati 14.000 bambini con questo metodo, il 3% in più rispetto all’anno precedente. I ragazzi fanno sesso sempre più precocemente, ma non fanno figli. (…) Ho sempre sostenuto che la crisi demografica della Sardegna è crisi di visione del mondo, è crisi educativa, è profonda crisi di felicità. I figli, sia quelli biologici che i tanti non biologici cui l’esistenza ci chiede di fare da padri e da madri, i figli sono riconosciuti solo da chi ha un’educazione ad andare oltre sé, a perdersi per trovarsi.
(LEGGI)

Al Magnifico Rettore dell’Università di Sassari
Giustizia Politica

Al Magnifico Rettore dell’Università di Sassari

Io sono contro di lei perché non pratico le seduzioni delle scorciatoie, le cooptazioni nel mondo della cultura per prestigio sociale. No. La cultura è fatica, disciplina, libertà, trasparenza, legalità.
E dunque, Magnifico, ho pensato di trovare tra i principi del foro un avvocato non strisciante che trasferisca le nostre discussioni in altre sedi, posto che Lei ha rifiutato quella morale e politica, ergendo a sua difesa la noncuranza. Lo so, per Lei questa è musica, perché a Sassari tutto si tiene e ogni potere protegge la schiena a un altro potere, ma io resto convinto che anche nelle pieghe ferrigne della rocca turritana ci siano uomini non striscianti che possano essere raggiunti in profondità da una banale esigenza di giustizia.
Arrivederci, dunque.
(LEGGI)

Mater Floris: il giro dei soldi
Politica Sanità

Mater Floris: il giro dei soldi

In buona sostanza, con una delibera molto elaborata nel percorso tra le leggi di riferimento, si è aumentata la spesa sanitaria per l’acquisto di prestazioni dal Mater Floris non del 20% del tetto precedente, come autorizzato dalla legge nazionale italiana, ma con molto di più, come espressamente vietato dalle leggi nazionali, coprendo i nuovi costi per il momento con soldi destinati a pagare vecchi debiti, ma nel futuro prevedendo di coprirli o con l’incremento dello stanziamento complessivo per la sanità o con corrispondenti tagli a servizi e strutture pubbliche.

Il Mater Floris e la carenza di pensiero
Politica Sanità

Il Mater Floris e la carenza di pensiero

Nel momento in cui la Giunta regionale ha sovrastimato il budget del Mater Olbia con 25 milioni di euro per il residuo semestre 2019, sancendo contemporaneamente che le risorse non utilizzate (ragionevolmente intorno ai 16 milioni di euro) sarebbero state distribuite tra gli altri privati (che già dispongono di un loro stanziamento specifico di oltre 98 milioni di euro l’anno), il Mater ha garantito lo sfondamento del budget annuale agli altri privati. Il Mater Olbia è diventato il Mater Floris.
(LEGGI)