Giustizia

92 giorni di silenzio. La Digos e il Pd. Carpinelli, please
Giustizia Politica Trasparenza

92 giorni di silenzio. La Digos e il Pd. Carpinelli, please

Il Pd si è indignato perché la Digos a Modena ha semplicemente presenziato a una sua conferenza stampa.
Personalmente non ricordo un solo evento promosso dal Partito dei Sardi in tutti i paesi e le città della Sardegna cui non abbia presenziato la Digos.
Vorrei dialogare di scienza e di fatica col Rettore di Sassari Carpinelli. Vorrei farlo non su base matematica, ma umana e morale. Qui si tratta di altro.
Si tratta di discutere tra noi, tra accademici, se siano giuste le scorciatoie della storia. Ci sono due tragiche scorciatoie consolidate: la furbizia e le rivoluzioni. Spesso la prima ha generato la rabbia che ha alimentato le seconde. (LEGGI)

83 giorni di silenzio. Alberghi, grembiuli, rettori e cieli chiusi
Agricoltura Continuità Giustizia Politica

83 giorni di silenzio. Alberghi, grembiuli, rettori e cieli chiusi

Il mondo delle campagne tira a campare con ricavi bassi e costi alti; il decreto imperiale sul latte a un euro tarda a arrivare. In questo quadro si colloca l’intervista che La Nuova fa oggi al nuovo assessore all’Urbanistica. Francamente mi aspettavo una nuova filosofia (…) Fatevi un viaggio con soldi pubblici e non rendicontatelo (…) La Giuffré ha dato incarico al Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università dei “Cavalieri del Grembiule… (LEGGI)

Intercettazioni: dermatologi battono politici e magistrati 7 a 0 e palla al centro. Con una postilla sul terrorismo di Stato (II parte)
Giustizia Politica Privacy

Intercettazioni: dermatologi battono politici e magistrati 7 a 0 e palla al centro. Con una postilla sul terrorismo di Stato (II parte)

Faccio solo un esempio per sorridere: in Sardegna, e non solo, le intercettazioni nei fascicoli di fine indagine vengono riassunte e intermezzate da giudizi e profili psicologici dei funzionari di Pg. In un caso gustosissimo, l’avvocato difensore ha potuto riscontrare che ogni volta che il suo assistito faceva una citazione in inglese, nella trascrizione veniva scritto “incomprensibile”. In questo dettaglio c’è tutto un mondo, che fa ridere e piangere. (…) Le sedute spiritiche di via Gradoli. (LEGGI)

Magistratura e potere in Sardegna: paura, diritto e spettacolo (I parte)
Diritto Giustizia Politica

Magistratura e potere in Sardegna: paura, diritto e spettacolo (I parte)

Lo scontro tra magistratura e politica. A me risulta che si possano aprire in tempi diversi, per lo stesso reato, procedimenti penali a carico di diverse persone (…) A me risulta che la prostituzione sia una piaga oltre che un reato ma che vi siano istituzioni impegnate a riaprire i bordelli (…) È impossibile conoscere i contenuti particolarmente innovativi e originali della tesi con cui si è laureato il Presidente della Regione Sarda, mentre sono attingibili, ma normalmente protette nell’utilizzo, le tesi di migliaia di laureati sardi. (…) Un altro gustoso estratto della sentenza con cui il Tribunale del riesame di Nuoro ha demolito il teorema accusatorio della Procura di Oristano (LEGGI)

Falso politico, castrazione puttanesca e procure della Repubblica politicizzate
Giustizia Politica

Falso politico, castrazione puttanesca e procure della Repubblica politicizzate

Ma il Movimento 5 Stelle, che esprime il ministro della Giustizia più giustizialista che mai ci sia stato, che cosa pensa dei documenti pubblicati dall’Espresso sui soldi transitati da un conto della Lega a una società lussemburghese? Però c’è di peggio in questa Italia ipocrita e feroce. Ma ricordo male o ricordo bene che il Ministro degli Interni che oggi invoca la castrazione chimica per lo stupro è lo stesso che qualche tempo fa ha proposto di riaprire le case chiuse? (…) Oggi si può anche segnalare al ministro italiano retroattivo Bonafede, l’articolo della Nuova Sardegna a pagina 26 della sola edizione di Nuoro, nel quale si dà conto del teorema politico prospettato dalla procura di Oristano e demolito in punta di semplice logica minor dal tribunale di Nuoro… (LEGGI)

Procura di Oristano: c’è nessuno? Consiglio Superiore della Magistratura: c’è nessuno?
Evidenza Giustizia Politica

Procura di Oristano: c’è nessuno? Consiglio Superiore della Magistratura: c’è nessuno?

Il giudice avrebbe definito le accuse «congetture ed illazioni completamente prive di supporto all’esito dell’esame delle risultanze processuali».
Non basta. Scriverebbe poi il giudice una cosa gravissima: «Non è ipotizzabile che l’autorità giudiziaria, sia pure in modo indiretto, possa invadere la sfera riservata al potere della Pubblica Amministrazione, con valutazioni di merito effettuate, di fatto, sostituendosi a questa». (…) Scrivo queste cose in scienza e coscienza, consapevole che l’unica cosa che di me non sanno le Procure sarde è l’ematocrito. (LEGGI)

Stampa sarda giuliva e l’intervista del Procuratore di Oristano
Evidenza Giustizia Informazione Politica

Stampa sarda giuliva e l’intervista del Procuratore di Oristano

Continua la scelta dei media sardi di oscurare la questione delle procedure amministrative della laurea del Presidente della Giunta regionale. Ai tempi della furbizia, il più furbo è re e tutti gli altri si riconoscono in lui. (…) Sull’Unione fa però capolino un’intervista rarissima al Procuratore della Repubblica di Oristano che rivendica lo scrupoloso attenersi ai fatti del suo ufficio, la distanza da intuizioni o da teoremi, il rispetto dell’evidenza dei fatti da sottoporre alla valutazione del giudice. Credo che il Procuratore sia sincero, ma le cose, viste e verificate dall’altra parte del suo temutissimo ufficio, non stanno così.
(LEGGI)

Caso Cucchi, caso Moro, caso Pasolini, caso Mollicone, caso Italia
Giustizia Politica

Caso Cucchi, caso Moro, caso Pasolini, caso Mollicone, caso Italia

Come scriveva Sciascia, sull’onda di Poe, l’evidenza è il miglior nascondiglio. Su Pasolini sappiamo che a ucciderlo fu un branco, ma non lo sappiamo. Per Aldo Moro, poi, siamo al paradosso: sappiamo che tutti quelli che hanno detto che fu tenuto prigioniero in via Montalcini e ucciso dentro la famosa R4 hanno mentito, ma nessuno chiede ai vari Morucci, Moretti, Faranda di dire la verità. Tutti aspettano che muoiano tutti (sono già morti: Andreotti, Cossiga, Gallinari, Maccari). Nel caso Mollicone, solo a distanza di 18 anni si è proceduto a fare le analisi autoptiche che dimostrano (…) Potrei parlare anche di Sardegna, ma, perché non dirlo, è imprudente. (LEGGI)