Altre news

Brigantaggio elettorale: sondaggio falso e farlocco della Nuova Sardegna. Denunciamo
Informazione Politica

Brigantaggio elettorale: sondaggio falso e farlocco della Nuova Sardegna. Denunciamo

Oggi abbiamo capito chi aveva commissionato il sondaggio farlocco fatto il giorno 23 gennaio in Sardegna:La Nuova Sardegna. (…) In quel giorno, tre persone sono state chiamate a tre telefoni fissi, dalla SWG di Trieste per un sondaggio.
La domanda sui presidenti candidati non comprendeva né me, né Murgia, né Lecis.
Le conversazioni sono nei tabulati telefonici e le persone sono disposte a testimoniare. Se si arriva a fare operazioni così volgari, allora vuol dire che si è profondamente disperati. (LEGGI)

La tassa occulta: 500 euro per ogni sardo grazie ai governi italiani
Fisco Insularità Politica

La tassa occulta: 500 euro per ogni sardo grazie ai governi italiani

Ogni sardo, sia che abbia 1 anno, sia che abbia 80 anni, paga 500 euro di tasse all’anno di cui non è a conoscenza.
È il costo dell’insularità: 800 milioni di euro all’anno.
La nostra pressione fiscale è gravata da una tassa occulta che il governo italiano non riconosce, non vede, nasconde, ignora.
Ieri i Governi nazionali di centrodestra e centrosinistra, oggi il Governo italiano di Lega e Cinquestelle, che attraverso i loro delfini locali vorrebbero governare la Sardegna, ci costringono a pagare questa tassa occulta.
Noi non possiamo permetterci di tollerarlo. Ribelliamoci.
(LEGGI E GUARDA IL VIDEO)

Il razzismo italiano e le elezioni sarde
Accoglienza Politica

Il razzismo italiano e le elezioni sarde

Noi sardi che fra un mese voteremo, dobbiamo ricordare ciò che la storia ci ha lasciato.
Noi non siamo razzisti, non lo siamo mai stati e mai lo saremo. Noi siamo avversari dei nuovi razzisti che oggi chiedono il voto in Sardegna. Noi non ci siamo mai sentiti una razza. Noi ci siamo sempre sentiti un popolo e una nazione, fatta dal libero mischiarsi e amarsi su questa terra di mille etnie mediterraneee e europee.
Invece in Italia, nel 1938, il Manifesto della razza proclamò al punto 7: “È tempo che gli italiani si proclamino francamente razzisti“. Oggi in tanti continuano a farlo in mille modi, senza neanche bisogno di un manifesto. (LEGGI)

Il latte sardo, una grande risorsa da difendere
Agricoltura Latte Politica

Il latte sardo, una grande risorsa da difendere

È paradossale che produciamo sempre più latte in modo da farlo valere sempre di meno.
È paradossale che produciamo una marea di latte e non riusciamo a venderlo nel mondo in tutte le forme possibili.
Il latte in Sardegna non è un problema, il latte è una risorsa. Ed è una risorsa talmente grande da dover essere difesa in Europa. Ma per poter essere difesa in Europa ha bisogno di uno Stato e noi non siamo uno Stato.
I problemi del mercato del latte nascono dall’assenza di un potere, grande quanto questa risorsa, che lo difenda.
Noi dobbiamo aumentare il potere della Sardegna per aumentare la redditività del latte.
Aumentare la redditività del latte significa creare ricchezza e benessere per la nostra terra. (LEGGI)

Uno specchio, Moirano, ci vuole uno specchio
Politica Sanità

Uno specchio, Moirano, ci vuole uno specchio

Ieri il dottor Moirano, che ho casualmente incontrato nella hall di un albergo e ovviamente cortesemente salutato, ha dichiarato alla stampa che “l’ego del chirurgo non deve mai prevalere sulla salute del paziente”.
Vale anche per Moirano: l’ego del manager non deve mai prevalere sulla salute di una intera nazione. Quindi abbiamo chirurghi sardi giudicati egotici e manager piemontesi prepotenti e inefficenti erti sullo scranno del giudizio altrui come pavoni con la coda aperta prima dell’accoppiamento.
Noi siamo avversari di Moirano e della sua psicologia coloniale d’accatto. (LEGGI)

Sanità dei militanti, non dei meritevoli
Politica Sanità

Sanità dei militanti, non dei meritevoli

Sarà l’effetto della candidatura dell’assessore della sanità Luigi Arru, ma contestualmente il dottor Moirano divulga comunicati trionfalistici sulla sanità sarda. Dinanzi alla propaganda di regime, forse servono numeri veri: 1796 prenotazioni in meno per una mammografia, 78 giorni in più come attesa per una colonscopia, 1923 prenotazioni in meno per una visita cardiologica con un tempo di attesa aumentato di 4 giorni (…) Nel frattempo, sono aumentati i concorsi e le promozioni per meriti politici, tutto questo sulla testa dei pazienti che sono le vere vittime di questo sistema sanitario fondato sull’occupazione politica del potere sanitario.
(Leggi e guarda il video)

La vita intorno ai mille euro
Economia Politica

La vita intorno ai mille euro

Mi chiedono impegni su tutto, come candidato alla Presidenza, fuorché sulla dignità umana.
Io sto con chi sta in croce. Basta ammalarsi, divorziare, avere un incidente di percorso aziendale, avere una crisi personale, e si scivola nel mondo degli invisibili, degli esclusi, dei dimenticati.
Questo mondo va combattuto. Noi siamo dall’altra parte: noi siamo quelli che organizzano la voglia di stare insieme e di collaborare dei deboli, perché la debolezza prima o poi colpisce tutti.
Se non si vuole che le prossime elezioni regionali siano le elezioni dei pochi con la vita al sicuro, come sono state quelle di Cagliari, (LEGGI)