Cronaca

Oggi è un giorno di esaurimento morale
Cronaca Politica Sanità

Oggi è un giorno di esaurimento morale

di Paolo Maninchedda
Sono giorni un po’ difficili per me. Come è noto, penso che la Asl unica sia un grandissimo errore, tuttavia il mio partito ha preso l’impegno di onorare quella sorta di voto di fiducia che il Presidente ha posto su questa vicenda e io sono una persona disciplinata. Ma non sto benissimo in questa situazione.
Oggi poi i giornali riportano due vicende che dimostrano come da un lato la gente pensi che un assessore possa fare chissà che cosa e come, invece, dall’altro l’assessore in questione sperimenti di non contare un bel nulla.
Oggi La Nuova Sardegna, mi pare in splendida solitudine, dà conto del fine indagini sulla vicenda nota come “Affittopoli”, ossia i contratti di affitto stipulati dalla agenzia regionale Sardegna It con una società del gruppo Zuncheddu.

Alberghi del Qatar: trasparenza e fantasmi dal passato
Cronaca Economia Editoriale Lavoro e impresa Persone Politica Stato sardo

Alberghi del Qatar: trasparenza e fantasmi dal passato

di Paolo Maninchedda
Ieri lo sceicco Faisal Bin Saoud Al Thani ha confermato gli investimenti della Qatar Holding in Sardegna e ha chiesto regole certe e trasparenza.
La Regione ha sempre pensato che le regole e le norme fossero già certe e trasparenti, ma certamente avrà modo di ribadirlo. Tuttavia, tra gli italiani nominati responsabili della Qatar Holding, figura anche il professor Gianfranco Lizza, il quale, tra le altre cose, risulterebbe appartenente alla P2 (tessera numero 233 della Lista di Licio Gelli).
Che dire? Chapeau!

Perché sappiate con chi abbiamo a che fare
Cronaca Economia Politica Stato sardo

Perché sappiate con chi abbiamo a che fare

di Paolo Maninchedda
Sono sicuro che non è sfuggita a nessuno la brutta figura fatta dall’Unità, ex giornale della Sinistra italiana, oggi autorevole house organ del governo Renzi.
In buona sostanza (come direbbe Johnny), il sito ha pubblicato un video del 2008, più esattamente uno spot elettorale di Berlusconi costruito sullo slogan «Meno male che Silvio c’è», nel quale l’Unità diceva di vedere come comparsa la candidata pentastellata di Roma avv. Raggi. Questo il video (visibile solo da un pubblico adulto).