di Paolo Maninchedda
Il Vangelo di oggi agita tanti fantasmi civili, scuote alle fondamenta l’ipocrita cultura italiana in cui, ahimé, siamo cresciuti. Ne riporto il testo: (…) Verremo giudicati, questo è il primo punto. E già su questo ci sarebbe da ridire. L’uomo non ha sempre pensato di essere giudicato al termine della sua vita. Anzi, per un lungo periodo ha ritenuto che la vita non fosse sua davvero, ma che in realtà si trattasse di un copione scritto da altri di cui ciascuno è solo un interprete, come può esserlo un bravo e convincente attore. Come si sarebbe potuto giudicare un attore per aver interpretato un copione non scelto? Certi studi sul cervello e sul patrimonio genetico di ciascuno inducono a pensare che i copioni esistano. (…)
La piccola borghesia italiana ha formato i bambini sul libro Cuore e gli adulti sul rancore.

Pecore, lupi e cani

di Paolo Maninchedda
Ieri, al culmine di una giornata di cocenti delusioni, tutte ingoiate per la ragion di stato (ma io non ho uno stomaco molto dilatato), ho deciso di andare al cinema a vedere American Sniper, di Clint Eastwood. Me ne aveva parlato un amico e mi aveva incuriosito. Il film è tipicamente epico: caratteri semplificati, ritmo costante, il buono da una parte e il cattivo dall’altra, lo schema delle chanson de geste: i cristiani hanno ragione, i pagani hanno torto. Racconta la storia vera di Chris Kyle, cecchino americano

C’era una volta New York

New York, 1921, siamo in piena immigrazione (The Immigrant è il titolo in Inglese), Ewa e Magda sono sorelle, arrivano dalla Polonia al porto di Ellis Island. Vogliono cambiare vita, al controllo doganale gli agenti dell’immigrazione bloccano Magda per problemi di salute, una probabile tubercolosi, e la mettono in quarantena. Una volta separata dalla sorella, […]

Smetto quando voglio

Si può dire: era ora! Finalmente una commedia italiana intelligente, politicamente scorretta, simpatica, con un gruppo di attori, quasi tutti sconosciuti, che sanno recitare. Il regista, al primo film, si chiama Sidney Sibilia, salentino, già autore di alcuni cortometraggi. Il film racconta le vicende di Pietro, ricercatore che, licenziato dopo i tagli all’università, decide di […]

Aquì y allà

Arriva dal Messico un piccolo film toccante, passato inosservato, ma che nel 2012 al festival di Cannes vinse il gran premio della Semaine de la Critique. Pedro fa ritorno a Guerrero nel suo piccolo villaggio di frontiera in Messico dopo aver per molti anni lavorato negli Stati Uniti. Tornerà perché ha una moglie e due […]

Nebraska

Woody Grant (Bruce Dern) è convinto di aver vinto un milione di dollari alla lotteria, lo vediamo mentre si avvia a piedi dallo stato del Montana allo stato del Nebraska. Riconsegnato dalla polizia alla famiglia, Woody, ex alcolista e con un principio di demenza senile, non rinuncia all’idea del milione nonostante il figlio David (Will […]

Il capitale umano

Abbandona la commedia Paolo Virzì e prendendo spunto da un romanzo americano di Stephen Amidon gira un noir. Lo ambienta in una gelida Brianza, un film amaro, con un chiaro omaggio a due film americani: Tempesta di ghiaccio di Ang Lee, e Fargo dei fratelli Coen. Due famiglie sono al centro della storia, quella di […]

I sogni segreti di Walter Mitty

L’adattamento del racconto di James Thurber da cui è tratto questo film, era stato già portato al cinema nel 1947, l’autore non fu molto soddisfatto della trasposizione. Ora il racconto è stato adattato una seconda volta da Ben Stiller, non sapremo mai il parere di James Thumber, è morto nel 1961. Walter Mitty (Ben Stiller) […]

Blancanieves

Dopo The artist, film francese, ecco un altro film muto, questo spagnolo, Blancanieves. Il regista Pablo Berger, prende spunto dalla favola dei fratelli Grimn e l’ambienta nell’Andalusia degli anni 20. La storia è quella di Carmen, figlia di un famoso torero Antonio Villalta. L’uomo, paraplegico dopo che è stato incornato da un toro, resterà vedovo […]

The Butler un maggiordomo alla casa bianca

The Butler racconta la vita di Cecil Ganes (Forrest Whitaker) dagli anni 20 ai nostri giorni. Inizia in Georgia con l’omicidio del padre, schiavo in una piantagione di cotone. Imparerà il mestiere di domestico nella famiglia dell’uomo che ha ucciso suo padre, gli servirà perché dal 1952 al 1986 entrerà a lavorare alla casa bianca, […]

Philomena

Commuove, diverte e fa pensare Philomena di Stephen Frears. I flashback ci riportano all’Irlanda del 1952, Philomena resta incinta adolescente, il figlio del peccato nasce nel convento di Roscrea, dopo qualche anno le verrà sottratto dalle suore e venduto ad una famiglia americana. Anno 2002 Philomena è una donna grande, ma non ha rinunciato all’idea […]

Still life

La solitudine è la tematica di questo piccolo film di Uberto Pasolini, produttore qualche anno fa del film Full monty e regista di Machan. La storia di John May (Eddie Marsan), grigio e solitario impiegato comunale che ha come compito la ricerca dei parenti di persone morte in solitudine. Un lavoro che fa con dedizione […]