Politica

Valori, non telecamere

simbolo-pdsdi Gianni Benevole

Gli aspetti migliori di questa esperienza elettorale ?

1) Averla condivisa con pochissimi ma buoni amici a tempo perso dopo una giornata di lavoro,

2) il pacato profilo apertamente mostrato dal Partito dei Sardi e dai suoi rappresentanti,

3) per quanto mi riguarda, l’esenzione da pubblici dibattiti televisivi e dalla stampa.

Una delle mie preoccupazioni era infatti proprio quella di dover presenziare a penose tribune elettorali, dove ognuno si improvvisa esperto e tuttologo, nel rispetto di un mero astratto pluralismo sancito dalla Legge 22 Febbraio 2000, n. 28 “Disposizioni per la parità di accesso ai mezzi di informazione durante le campagne elettorali e referendarie e per la comunicazione politica” pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 43 del 22 febbraio 2000.

Per fortuna siamo stati gradevolmente ignorati e snobbati dai media, contrariamente a quanto è invece accaduto per molti altri che non hanno perso occasione e tempo, sin dal primo momento, per piazzare la tenda e la propria faccia davanti alle telecamere.

Siamo gente non avvezza alle chiacchiere e al distintivo, bensì abituata a battagliare sul campo, ogni giorno, per assicurare fatti e risultati, per garantire valori e restituire dignità alle persone.

Chi ci conosce lo sa. Altrettanto si propone di fare il Partito per i Sardi.

Gianni Benevole Capolista del Partito dei Sardi nel collegio di Cagliari per Pigliaru Presidente.