Ma un dato è certo, esiste un nesso logico e causale tra il ricorso presentato e la legge sulla sanità, che vuol dire che si è fatta una legge “a scommessa giudiziaria”, “a sfida dell’ordinamento”, “a forzatura dei confini”.
Nel frattempo si sono pagati i pensionati in prova e ora si prova a capire come poter continuare a nominare commissari delle Asl i pensionati, vero obiettivo politico di questa Giunta la quale, avendo tra gli azionisti più di un ottuagenario, cerca di assimilare la governance all’azionariato. In latino si diceva similis cum similibus, in sardo zente cun zente e fae cun lardu, nelle periferie di Macomer a buffare a su zilleri e a c……re a casinu (…)

Sanità e pastasciutta

Quindi, ieri Solinas ha declamato la sua indignazione e oggi, puntuale, è arrivata l’impugnazione davanti alla Corte Costituzionale della legge regionale n. 24, approvata lo scorso 11 settembre, che attua la riforma sanitaria, fiore all’occhiello di Solinas e della sua maggioranza (…)

Eh no! Solinas non è un accidente della storia sarda, ne è il prodotto regolare. Se deve andare a casa lui, deve andarci tutto il sistema che lo ha generato, (…) Il sistema parentale che ha generato il bimbo Solinas deve rivelarsi pienamente.
Esso è fatto di persone incapaci ma furbe, di favori e protezioni, di astuzie amministrative, di pratiche parassitarie.
È il sistema che vive di politica.
Ma da questo sistema nessuno si senta escluso: ci sguazzano dentro anche consiglieri regionali ufficialmente di opposizione, carabinieri, finanzieri, magistrati, professori (…)

Mentre la Sardegna è attraversata da un brivido di terrore e di abbandono per il Covid, la Giunta è concentrata sui reclutamenti inutili, sull’istituzione di nuovi Consigli di Amministrazione (adesso è la volta di Sardegna IT), sulle piccole rendite e sulla competizione vassallatica per espugnarle (…)

Il presidente di Abbanoa non può percepire la pensione e lo stipendio da Presidente, ma solo la pensione. Pacchia finita. Il parere poi dà una lezione di diritto a tutti i legulei che in questa legislatura stanno praticando la giurisprudenza scrotale dello stiracchiamento delle norme pur di pagare i tanti pensionati incaricati di ruoli direttivi durante la Giunta Solinas. La sostanza è chiara: non li si poteva pagare e non vi è e non vi era alcun motivo per dubitarne (…)

Il mercato degli avvocati

(…) per quel che vale il mio modestissimo parere, non serve proprio un tale togato, ma l’argomento è pretesto per aprire l’ennesimo capitolo del mercato degli avvocati. E che dire? Le parole consentono tutto e il contrario di tutto, per cui per coordinare documenti tecnici, adesso serve un avvocato cassazionista esperto in diritto costituzionale e pubblico comparato. Propongo un metodo di decenza: non dovrebbero partecipare gli avvocati che hanno difeso le persone dei membri della Giunta in qualsivoglia giudizio che non possano esibire il pagamento di una congrua parcella (…)

La delibera di Giunta di nomina del consiglio di amministrazione di Sardegna IT secretata da dieci mesi: la più lunga latitanza, nella storia autonomistica, della trasparenza amministrativa, realizzata da una Giunta a guida ingloriosamente sardista (…)

La cosa curiosa è il motivo delle accuse di falso e truffa: De Luca, “con distinti decreti, avrebbe fatto trasferire da Salerno alla Regione quattro vigili-autisti [e li avrebbe inseriti] come membri dello staff delle relazioni istituzionali, pur essendo privi di formazione, curriculum e specializzazioni” (Fonte: Affari italiani). E qui si apre uno scenario sardo-campano di mirabile profondità. Qui si raggiungono vette di geolocalizzazione della virtù e del vizio mai raggiunte prima. Perché, se si dovesse valutare il rapporto competenza – nomine per gli addetti di Staff della Giunta Solinas, si dovrebbe coniare un’unità di misura inversa (…)

Con il mio consulente, di mira e di diritto, Mastr’Anghelu Santoru, ci siamo già occupati della Direzione generale del Personale, che di recente ha trovato un nuovo direttore.
Adesso il Direttore cerca un consulente per la predisposizione dei bandi di concorso di imminente svolgimento.
È troppo far notare che il minimo che un Direttore generale (con un Servizio del personale a disposizione) deve saper fare è proprio la predisposizione dei bandi di concorso? (…)

Solo Sardiniapost dà la notizia di un evento gravissimo: il collegio sindacale della società avrebbe segnalato il presidente del Cda di Abbanoa alla Procura della Corte dei Conti perché si sarebbe liquidato competenze non dovute (…) Oggi, invece, al desco dei topi loggiati di città, alle cene di mediazione tra toghe, cravatte, bilanci, assunzioni e incarichi, il digestore del diritto si è messo in azione e tutto passa, placido, mediato, compreso, attutito.
Fate un po’ senso, un po’, voi tutti, dico, controllati e controllori; siete pingui di arroganza e ingiustizia, fetanti di sicurezza impunita (…)