Latte: il grande bluff

Siamo a dicembre. Acconto: 0,74 centesimi a litro. Saldo: tra 0,76 e 0,80. È stato un bluff, un grande bluff, con migliaia di bluffati che hanno la responsabilità di aver creduto a ciò che non era razionalmente credibile. La destra, e in particolare la Lega, ha la responsabilità della manipolazione politica; chi si fece manipolare consapevolmente, ha la responsabilità di essersi ridotto a strumento docile in mani terribili. Quando si afferma un padrone, significa che c’è sempre stato un uomo che ha accettato di servirlo. I pastori dicono che gli industriali hanno fatto cartello. A me pare che sia vero, ma è difficilissimo dimostrarlo. Il primo problema, dunque…

L’assessorato regionale dell’Agricoltura è allo sbando. Quello che pubblichiamo (lo trovate cliccando qui) è il ricorso che ieri le associazioni sindacali hanno inviato al presidente della Regione Christian Solinas, chiedendogli di sospendere l’efficacia e di annullare le direttive con le quali l’assessora Gabriella Murgia pretende di controllare il lavoro della struttura, ovvero di vedersi recapitare le bozze delle determinazioni dirigenziali prima della loro adozione.

L’Assessora vuole controllare in anticipo gli atti di ogni singolo dirigente prima che egli lo assuma.
Quindi, per fare un esempio, se un dirigente sta gestendo una gara d’appalto, prima di firmare le sue determinazioni, deve farli conoscere all’Assessora. Deve compilare un graduatoria? Prima deve mostrare gli atti all’Assessora.

di Antonello Montisci  Mi sono candidato perché convinto che la Sardegna possa ripartire ad una condizione: che la politica sappia interpretare le opportunità inespresse del nostro territorio. Mi riferisco alla possibilità di attivare una filiera vera che possa nel settore zootecnico , tramite incentivi ad hoc, aumentare le capacità produttive dei nostri territori di alimenti […]

Potenza delle imminenti elezioni: il centrodestra spara le notizie per fare il botto. Il presidente della Regione Ugo Cappellacci, ieri 31dicembre, ha scritto una nuova lettera al capo del Governo Enrico Letta per ricordargli di rispettare gli impegni assunti a suo tempo a sostegno delle popolazioni colpite dall’alluvione del 18 novembre. Repetita iuvant, dicevano. Con […]