Agricoltura

Reddito di cittadinanza e latte di fuoco: come difendersi dalle notizie del giorno prima
Agricoltura Politica

Reddito di cittadinanza e latte di fuoco: come difendersi dalle notizie del giorno prima

Oggi i quotidiani sardi ripetono la loro proposta quotidiana di notizie vecchie. (…) Cosa si capisce da ciò che raccontano i giornali e i tg locali sulla questione del latte?
Si capisce che i giornalisti, o molti di loro, non fanno più il normale esercizio di capire i fatti indipendentemente dalle dichiarazioni dei protagonisti; non esercitano più la memoria per verificare ciò che è stato detto prima con ciò che è accaduto dopo. (…) Sul reddito di cittadinanza, poi, come mai nessuno parla del Reis, istituto regionale previgente e più efficiente? Forse perché si deve accreditare che lo Stato paternamente vede e provvede alla povera e derelitta Sardegna? Bisognerebbe veramente fare controinformazione in Sardegna. (LEGGI)

Da produttori a consumatori: così hanno tolto il denaro al popolo sardo
Agricoltura Commercio Politica Qualità

Da produttori a consumatori: così hanno tolto il denaro al popolo sardo

Eravamo un popolo di produttori e ci hanno trasformato in un popolo di consumatori.
Prima facevamo il torrone con le nocciole, adesso importiamo tutto. Dobbiamo invertire questa tendenza, dobbiamo riprenderci il sapere che prima ci guidava perché sapevamo fare le cose.
Imparando a saper fare le cose, impariamo anche a comprarle e ci emancipiamo da una subordinazione commerciale che oggi ci porta via denaro.
Ritornare a produrre, dare valore ai prodotti della nostra terra, mangiare sardo, significa aumentare il nostro PIL, creare occasioni di sviluppo e generare nuova occupazione.
Il 24 febbraio non lasciarti incantare dalle sirene italiane.
Vota bene, vota sardo.
(LEGGI E GUARDA IL VIDEO)

Una campagna elettorale entusiasmante per raccontare la qualità della Sardegna
Agricoltura Evidenza Lavoro e impresa Politica Qualità

Una campagna elettorale entusiasmante per raccontare la qualità della Sardegna

Tutti raccontano i problemi della Sardegna ma pochi raccontano la qualità della Sardegna.
Noi stiamo incontrando tante persone che fanno cose positive e che tirano l’economia e l’educazione della Sardegna.
Abbiamo incontrato persone che sanno fare con le mani e che sanno fare con il cervello. Nel corso di questa campagna elettorale siamo andati in aziende agricole non disperate e in piccole aziende di giovani ingegneri che hanno fatto cose egregie e vendono in tutto il mondo.
Esiste una Sardegna buona, positiva, che produce, che sa fare e sa insegnare. Questa Sardegna ci sta riconoscendo.
Il Partito dei Sardi è più di un partito. È una comunità di persone che uniscono l’ottimismo, il saper fare, il saper educare e il sapere combattere. (LEGGI e guarda il VIDEO)

Riprendiamoci la terra
Agricoltura Politica

Riprendiamoci la terra

La nostra catena alimentare in Sardegna è fortemente inquinata da modi di utilizzare la terra che non sono i nostri, da prezzi che non sono i nostri.
Non si può pagare un chilo di pomodori da campo, da sugo, 12 centesimi di euro. Dobbiamo pagarli per quello che valgono.
Allora perché dobbiamo riprenderci la terra, riprendere a coltivare sano e a mangiare sano.
Il patto educativo tra noi deve essere: “Tu produci bene, io compro”.
(LEGGI e guarda il VIDEO)

Il latte sardo, una grande risorsa da difendere
Agricoltura Latte Politica

Il latte sardo, una grande risorsa da difendere

È paradossale che produciamo sempre più latte in modo da farlo valere sempre di meno.
È paradossale che produciamo una marea di latte e non riusciamo a venderlo nel mondo in tutte le forme possibili.
Il latte in Sardegna non è un problema, il latte è una risorsa. Ed è una risorsa talmente grande da dover essere difesa in Europa. Ma per poter essere difesa in Europa ha bisogno di uno Stato e noi non siamo uno Stato.
I problemi del mercato del latte nascono dall’assenza di un potere, grande quanto questa risorsa, che lo difenda.
Noi dobbiamo aumentare il potere della Sardegna per aumentare la redditività del latte.
Aumentare la redditività del latte significa creare ricchezza e benessere per la nostra terra. (LEGGI)

Finalmente Regione e Coldiretti contrapposte su Aras
Agricoltura Politica

Finalmente Regione e Coldiretti contrapposte su Aras

La Regione comincia a mettere a fuoco il rischio e il danno che deriverebbe dalla frettolosa liquidazione dell’Aras.
Il 18 maggio il Direttore Generale di Laore ha scritto ai liquidatori Aras e a quasi tutta l’amministrazione regionale per contestare sostanzialmente tre cose (…)
Poco o molto che sia, è un chiaro segnale di un’inversione di rapporti tra la Coldiretti, che non è lo Stato, tanto meno lo Stato sardo, ma un sindacato italiano che vuole impadronirsi della gestione del patrimonio genetico delle razze sarde.
Ovviamente per noi del Partito dei Sardi è un’iniziativa interessante, ma non sufficiente.
Ne parleremo venerdì nella riunione del Direttivo Nazionale aperto al pubblico. (LEGGI)

Ieri: Coldiretti mangia tutto, l’Anas Sarda vive, l’Anas italiana gioca con le parole, Moro fa pensare, alle amministrative stiamo dentro le civiche
Agricoltura Elezioni Politica

Ieri: Coldiretti mangia tutto, l’Anas Sarda vive, l’Anas italiana gioca con le parole, Moro fa pensare, alle amministrative stiamo dentro le civiche

Ieri Coldiretti ha asfaltato il sistema dell’assistenza tecnica in zootecnia della Regione Sardegna liquidando Aras. (…) Ieri, a dispetto dei tanti uccellacci del malaugurio che nelle scorse settimane si sono adoperati per annunciare che la legge sarda sugli appalti sarebbe stata devastata dal ricorso del governo italiano, il Consiglio dei Ministri dell’Italia, prossimo a salutare senza rimpianto, ne ha impugnato solo alcuni articoli (…) Oggi ricorre l’anniversario del ritrovamento del cadavere di Aldo Moro. È una vicenda di cui mi occupai quando insegnavo a Sassari e poi smisi di farlo, perché mi accorsi che ancora oggi è pericoloso farlo senza avere il potere di difendersi da ciò che la verità fa emergere con estrema chiarezza. (…) Si stanno chiudendo le liste per le prossime amministrative. Coerentemente con la linea della convergenza nazionale che stiamo costruendo, noi siamo dappertutto dentro liste civiche. (LEGGI)

Oggi funerali dell’Aras. Celebrano la Repubblica italiana, i suoi interessi, i suoi apparati
Agricoltura Politica

Oggi funerali dell’Aras. Celebrano la Repubblica italiana, i suoi interessi, i suoi apparati

Voglio dire che probabilmente è accaduta una cosa inedita nell’ordinamento italiano, e cioè che le società debitrici abbiano liquidato la società creditrice. Guardando il bilancio 2017 dell’Ara si nota infatti che le Apa erano debitrici verso l’Ara di non poche migliaia di euro per le analisi del latte. Vedete qui. (…) Perché dare l’assenso ad un nuovo modello organizzativo e non rivendicare un ruolo differente per il modello Sardegna, come ha ottenuto, ad esempio, il Trentino Alto Adige? (…) Ma la Sardegna ha una sua politica agricola che sia animata da una coscienza nazionale, ossia dalla consapevolezza degli interessi propri dei Sardi? Si ha coscienza che l’interesse italiano della Coldiretti italiana di impossessarsi e accentrare i servizi non coincide con l’interesse dei Sardi? (LEGGI)