Prima domandina da fare a chi di dovere: perché la relazione istruttoria finale non è sottoscritta dai responsabili dei Settori della Valutazione di impatto ambientale e della Gestione dei rifiuti? Sono Settori diretti da due ingegneri stimati da tutti, molto capaci, tutt’altro che distratti e mai iscritti da chicchessia a questa o quella parte politica. Gente seria, improvvisamente muta.
Come mai in altre istruttorie simili le firme dei due responsabili sono presenti e in questa no?
(…)

È passata una settimana e ieri un cuore generoso del Parlamento italiano ha messo in circolazione la correzione a penna dello stanziamento del Governo, passato da 20 milioni di euro a 5 milioni di euro. Questa la foto. Una settimana col Governo lontano dai microfoni e dal cordoglio di circostanza vale 4 milioni di euro in meno per la Sardegna. Mi chiedo: ma le panzane di Stato non sono punite da nessuna legge? No, da nessuna, ho verificato. Il Governo può prenderci per i fondelli ad libitum (…)

Oggi è il giorno dell’ostracismo, dal quale non mi difenderei se non fosse che sono consapevole che le polizie giudiziarie della Sardegna usano frequentemente i giornali per formulare atti d’accusa campati per aria. Oggi L’Unione Sarda fa una ricostruzione del rischio idrogeologico della Sardegna, sulla base della relazione della Corte dei conti sull’utilizzo dei fondi, secondo la quale dal 2013 ad oggi non si è fatto altro che non spendere …

Come è noto tra me e l’Anas c’è un amore profondo, tanto luminoso quanto intrecciato con le mie dimissioni da assessore nel 2017 (…). Siamo stati poi costretti ad ascoltare il consigliere regionale del Pd on. Corrias, anche sindaco di Baunei, fornire una ricostruzione, all’interno di un’accorata perorazione di attenzione all’assessore Fasolino, della storia del comune di Villagrande Strisaili, secondo la quale, tra l’alluvione del 2004 e oggi non si sarebbe fatto nulla, in termini di stanziamenti e opere, al punto che il Comune avrebbe ricevuto solo pochi spiccioli a fronte della devastazione subita. (…) E va bene che forse il consigliere in questione ha l’urgenza di emancipare il suo profilo politico da chi lo ha generato…

Signor presidente, burocrazia?

Lo faccio con un esempio: perché a Genova si sono dati poteri straordinari al sindaco della città per ricostruire un ponte, per quanto importantissimo, ma pur sempre un ponte, e mai in Sardegna sono stati dati poteri veri a un commissario per l’emergenza idrogeologica?