Ragazzi, state molto attenti ai social: spesso rubano dati

Se una persona inserisce i suoi dati personali in un social network, il più delle volte ne perde il controllo.
Quanti lo sanno?
Non solo.
I dati possono essere prelevati anche da tutti i contatti e da ogni componente dei gruppi cui si è aderito.
Quanti lo sanno?
I dati personali possono essere gestiti, rielaborati e diffusi a distanza di anni.
Quanti lo sanno?
Spesso iscrivendosi in un social si concede a chi gestisce il servizio la facoltà e la licenza per sempre i materiali (commenti, foto, documenti, chat ecc.) che si inserisce on line.
Quanti lo sanno?
La stragrande maggioranza delle società proprietarie dei siti di social, nonché i server,  hanno sede all’estero. In caso di contenzioso legale per violazione dei dati personali ci si trova a confrontarsi con tradizioni giuridiche ben diverse non solo da quella italiana (che è tutto dire) ma anche europea.
Quanti lo sanno?

Da oggi in poi, ogni tanto, daremo consigli per difendersi. Intanto, mettete un bel cerotto di fronte all’occhio della telecamerina del computer, mettete il cellulare in un cassetto quando tornate a casa e riprendete a usare carta, penna e francobollo.