Fisco, Politica

Nel Nord Sardegna i rimborsi IVA sono in ritardo di un anno. Occhio alla richiesta di pagamenti sul bollo auto

dallo Sportello Fiscale del Partito dei Sardi
Alcuni titolari di imprese hanno segnalato diverse anomalie nel funzionamento degli uffici dell’Agenzia delle Entrate.
In generale non vogliono esporsi pubblicamente in quanto evidenziano la grande disponibilità dei dipendenti dell’Agenzia a risolvere i problemi, ma in realtà la scarsità degli addetti impedisce la definizione delle pratiche. Le segnalazioni arrivano da Sassari, dalla Gallura e dal Nuorese; alcune sigle sindacali hanno segnalato a Roma e alla Direzione Regionale queste carenze.
In particolare nel Nord Sardegna viene lamentato che da oltre un anno sono bloccati i rimborsi IVA. A volte si tratta del semplice controllo dell’esistenza dell’attività che consiste in un accesso presso l’azienda. Manca il personale per detto controllo, nonostante l’istruttoria amministrativa abbia riconosciuto il diritto al rimborso.
Questo significa la morte dell’azienda.
La situazione più grave risulta essere ad Olbia, da dove sono stati trasferiti almeno otto dipendenti verso Cagliari e hinterland.
Nuoro e Sassari, oltre alla mancanza di dipendenti, risentono della presenza personale anziano.
Inoltre sono stati inviati migliaia di bolli auto che stanno causando lunghe file.
Sembra che in molti casi si tratti di invio a soggetti che hanno già pagato. Ma la mancanza di controlli preventivi ha determinato l’invio anche a chi aveva già versato.