Politica

La Sardegna non produce più nulla

normaleAbbiamo preso la decisione di contrapporci al ceto politico tradizionale della Sardegna perché è un ceto tragicamente incapace, perché non risolve i problemi, perché nasconde la miseria. Ieri abbiamo presentato le liste: tutta gente nuova, tutta gente selezionata sul versante dell’impegno, dell’onestà e della competenza. Adesso combattiamo, perché la situazione sarda è veramente drammatica.
I dati  sui consumi elettrici medi giornalieri degli ultimi mesi del 2012, confrontati con quelli degli ultimi mesi del 2013 dicono con chiarezza una cosa: in Sardegna non produciamo quasi più niente.
Tra l’agosto 2012 e l’agosto 2013 si è avuto, con la chiusura dell’Alcoa, un crollo del 23% dei consumi. Da quel momento in poi il dato “senza Alcoa”  registra una riduzione  meno accentuata…ma sempre costante verso ulteriori diminuzioni.

Ancora: la distribuzione del carico nelle diverse ore della giornata dice che non abbiamo più industria: il minimo si ha sempre alla 4/5 ora (siamo all’inizio della giornata, ore tipiche di una produzione industriale), mentre il massimo si ha intorno alle 20/21. Che significa? Significa che ormai abbiamo solo consumi domestici e non industriali.

Carico SARD2