La Sardegna: femmina e madre

18 gennaio 2014 08:341 commentoViews: 723

POLITICAdi Giuseppina Garippa  – candidata del Partito dei Sardi nel Collegio di Nuoro

La politica è roba da uomini…. lo si intuisce dai posti nelle liste destinati alle donne.
Ma la Sardegna è femmina e soprattutto madre e io credo che in politica ci sia bisogno di femminile, di morbidezza e di cura. Accanto al maschile. Per completarlo.
E come tutte le madri penso che anche la nostra Sardegna sappia che il più grande dono che possiede non sia il mare o la montagna, ma siano i suoi bambini, a cui tutti abbiamo il dovere di ridare speranza e futuro.
Come Psicologa mi prendo cura dei bambini per mestiere e per scelta.
Come per scelta si decide di impegnarsi in politica in un momento in cui non ci crede quasi più nessuno, togliendo tempo e spazio ai figli tuoi, per provare a ridare dignità al tempo e allo spazio dei figli di TUTTI!
La vera sfida sarà questa allora: ripartire dalla qualità della loro istruzione, della loro formazione, della loro cultura.
E proviamoci davvero a ripartire. Con umiltà e senso di responsabilità. Come fanno le madri, rimanendo spesso in silenzio.

 

1 Commento

  • Cara Giuseppina, sono una giovane moglie, laureata in cerca di un posto fisso prima di dare al mondo un figlio che tanto desidero ma che ho paura di creare se non sono in grado di garantirgli un futuro. Ti sostengo come penso tutte coloro che leggono questo bellissimo articolo e spero che anche nel mondo agricolo ci sia posto per le donne cosi come in politica e che finalmente ci venga data maggiore fiducia. In bocca al lupo per questa grande sfida

Invia un commento