Il caso dei tirocinanti giudiziari sardi. Gramsci scriveva nel 1919: “Istruitevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra intelligenza. Agitatevi, perché avremo bisogno di tutto il nostro entusiasmo. Organizzatevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra forza”. Dobbiamo correggerlo: “Istruitevi, perché non avremo bisogno della vostra intelligenza. Non serve capire, serve seguire l’onda. Imparate a nuotare” […]

Perde Salvini, panico tra i surfisti

Il surfista è invece una persona che ha bisogno di stare sempre in rapporto acchiappante con il potere […]
C’è una compagnia di giro sarda che nell’arco di pochissime ore, in tutte le competizioni elettorali, cambia casacca e te la ritrovi attovagliata a fare il coretto al vincente. Questi coristi teorizzano l’insostenibilità civica della sconfitta.
Non sanno perdere. Non sanno resistere […]

Siete bambocci, non indipendentisti

La Commissione Insularità del Consiglio regionale minaccia la Sardexit. Ridicoli!
La premessa è interessante: «nessuno di noi è indipendentista«. Vero e si vede. Infatti, un’indipendentista sardo moderno, cioè non estremista, non folklorico e/o folgorato dalla contemplazione di sé, non impegnato in odi inestinguibili verso un altro indipendentista che magari non sa di essere odiato, insomma, un normalissimo indipendentista con cultura di governo, europeista, parlamentarista, che crede nel consenso e non nell’insurrezione, non avrebbe mai scritto una stupidaggine di queste proporzioni […]

Ritrovato un antichissimo manoscritto non pergamenaceo ma cutaneo, perché, come raramente accade, realizzato con la pelle di uno schiavo in quanto destinato, per contrasto, a combattere la schiavitù morale. Il codice contiene un’opera inedita, intitolata De opponendo.
Si articola in due libri: 1) oppositio dorso erecto; 2) oppositio tergo flexo […]

Dovete solo andare affanculo

Sì, lo so, pessimo titolo per un professore, per un politico admis à la retraite, per un padre. Ma capirete. È l’urlo di un uomo affaticato dal lottare in solitudine […]