Augusto libero, parole asciutte

Oggi l’autorità giudiziaria ha revocato gli arresti domiciliari per Augusto Cherchi.

Non possiamo dar forma ai sentimenti che proviamo.

Noi, tutti, siamo diversi oggi.

Più grandi, dentro.

Più duri, dentro.

Giusti. E per niente inferociti. Per nulla arresi.

Certi di essere stati giudicati prima che conosciuti.

Ci soccorre Seneca. Le tempeste non arrivano sempre per distruggere. Talvolta, puliscono il cammino. Dall’odio.

Ci salutiamo a gesti asciutti in guerra, perché l’amicizia è la certezza di essere capiti.

0 commenti su “Augusto libero, parole asciutte

  • Mi ndhe allegro!
    A sighire sempre sanos e cuntentos, Antoni Succu e Augusto Cherchi! (e totu sos àteros puru, ca est menzus pro tougantos!)
    Ma su ‘fele’ mastigadu comente si faghet a no dòlere?

  • Giulio Ladu says:

    Ke fud’ora, a pustis de Antoni Succu un’ateru patriota a fora dae galera. S’istoria at a cunfirmare ki sunis innossentes. Pro como ” a kentannos un ‘atera”.

  • Finalmente. Un giorno ci sarà giustizia perché ingiustizia è stata fatta. Ne sono intimamente convinto conoscendo Augusto

  • E finalmente dopo Antonio succu torna in libertà anche Augusto Cherchi due validissimi professionisti ingiustamente privati della loro libertà!
    A mezzus bidere! ❤️

I commenti sono chiusi.