Archeologia: l’università difende la Sardegna, la Regione si sdraia ai piedi del Mibac

Il 16 gennaio 2018, il Consiglio di Dipartimento di Storia, Scienze dell’uomo e della formazione, ha approvato all’unanimità un documento con il quale si esprime il totale dissenso per la politica della giunta Pigliaru esplicata nell’ambito dei beni culturali con le due delibere sugli interventi a pioggia di ricerca archeologica, sul territorio dell’isola, dettati dal Ministero dei Beni culturali (MIBAC) alla Regione con totale disprezzo delle Università della Sardegna, ignorando espressamente l’intesa con le università sarde per la ricerca archeologica prevista e pretesa dalla LR 14/2006. Cosa direbbe il prof. Lilliu di questa proskynesis della RAS nei confronti del MiBAC? Direbbe che serve cultura e educazione alla libertà, soprattutto se si governa.