Apriamo il nostro Sportello Fiscale. Notizie e assistenza

9 luglio 2017 07:191 commentoViews: 802

di Paolo Maninchedda
Da oggi è possibile avvalersi gratuitamente del nostro Sportello Fiscale, guidato da un ex Direttore dell’Agenzia delle Entrate, il dottor Angelo Capula, che darà, a chi volesse goderne, utili consigli e assistenza giuridico-amministrativa a privati e amministrazioni comunali che si trovassero imbrigliati in complesse questioni fiscali.
È una scelta importante: stiamo trasformando la militanza politica in soccorso sociale. Non più solo convinzione ideologica, ma anche impegno solidaristico, organizzazione dei bisogni in vista di risposte trasparenti e efficaci.
Stiamo preparando il Centro di assistenza amministrativa ai Comuni, anch’esso assolutamente gratuito. Ne parleremo nei prossimi giorni.
Chi volesse avvantaggiarsi dello Sportello fiscale deve inviare una mail a redazione@sardegnaeliberta.it, allegando un documento di identità e i documenti o una descrizione del problema sul quale chiede di essere ascoltato e aiutato.

1 Commento

  • Spero di essere utile con l’intento di realizzare un fisco più giusto così come previsto dallo Statuto del Contribuente. Una buona legge poco utilizzata. Infatti, non si tratta di costituire un nuovo Garante del Contribuente ma anzi di agevolare il sistema delle garanzie fiscali. In definitiva L’ Agenzia delle Entrate e lo stesso Garante hanno necessità di conoscere e capire, caso per caso, quale è la fattispecie che gli viene sottoposta con una ricostruzione della vicenda che può andare oltre gli aspetti strettamente documentali che possono essere uno stato di bisogno (malattie, crisi economica etcc.) o altri aspetti. Spesso è il poveraccio ,male difeso , che viene colpito. D’altra parte è la stessa Agenzia che fa presente di volere colpire la vera evasione fiscale e che si è sempre resa disponibile ad ascoltare le giuste ragioni per tassare un vero reddito e non una ricostruzione induttiva. In tal senso a volte la ricostruzione del contesto sociale ed economico del territorio, la personalità del soggetto ( il possesso o meno di un certo grado di cultura e di conoscenze) può e deve rideterminare una ricostruzione di un reddito giusto . Lo stesso ex Direttore dell’Agenzia il dott. Befera a suo tempo aveva posto l’accento nel tenere conto di uno stato di bisogno e di necessità ( o sopravvivenza) nell’accertare maggiori imposte.

    Non contrapposizione ma sana e fattiva collaborazione; un ruolo questo che dovrebbe essere svolto dai Comuni n relazione alla legislazione vigente che prevede collaborazione e segnalazioni sia per maggiori accertamenti ma anche per rivedere eccessive pretese.

Invia un commento