Tradotta in sardo “Fratelli tutti”

Mario Puddu ha tradotto in sardo l’enciclica di papa Francesco “Fratelli tutti“.
Mi ha fatto l’onore di farmi firmare una breve prefazione.
Ciò che è importante è il testo e il testo in sardo.
L’enciclica è a mio avviso il punto più avanzato del pensiero che si oppone al dominio della finanza globalizzata, dei dittatori violenti, del consumismo pianificato, della distruzione della Terra.
È un pensiero non capito in Italia perché maturato nelle periferie del mondo, ma molto comprensibile in Sardegna, terra centrale nella storia del Mediterraneo ma periferizzata da disegni politici contrari ai suoi interessi.
La traduzione è preceduta da una presentazione di monsignor Corrado Melis, vescovo di Ozieri. Mi sembra un buon auspicio per sperare che i vertici della chiesa sarda leggano, capiscano e divulghino il pensiero del papa. A oggi mi sembrano sufficientemente presi da altre faccende.

One thought on “Tradotta in sardo “Fratelli tutti”

  • Un sardo non direbbe mai Babbu Franziscu.
    Papa con una pronuncia più leggera, quasi b, per la seconda p…
    Certo Francesco ha una visione che è quella del Vangelo, che pochissimi sanno vivere… Non solo del clero, ma anche di molti ‘devoti’ ho il disgusto personalmente. Possono dir quel che vogliono io so chi sono.

I commenti sono chiusi.