Cossiga: fu vera gloria?

La Nuova Sardegna esce in questi giorni in edicola con una biografia di Francesco Cossiga, scritta da chi lo ha conosciuto molto bene, Pasquale Chessa. Fu il primo e l’unico a capire che il consenso del popolo va immediatamente giocato a conquistare il dominio dei poteri stabili in Italia: Arma dei Carabinieri, Alta amministrazione pubblica, segreti finanziari e sistema bancario. Chi sin dai primi mandati parlamentari si applica a queste campagne di potere invisibili, in Italia può realmente dire di fare politica.

Piaccia o non piaccia, la Sinistra italiana, col suo cinismo di potere, è riuscita a farsi ricollocare dalla Destra nella posizione antipatica e odiata di Partito delle tasse. In poco meno di due mesi, l’Italia ha la percezione diffusa che il Governo non sappia cosa fare rispetto alla tragedia dell’immigrazione, ma abbia le idee chiarissime […]