Politica

No Ugo, non ci siamo. Meglio professori che benzinari

lezioneNo, Ugo, non ci siamo.
La campagna elettorale si fa con correttezza.
Cos’è questa storia che Pigliaru cammina a un metro da terra perché è un professore? Io sono un professore e cammino con i piedi per terra, come lui; forse con più consapevolezza di tanti altri.
Ma almeno né io né lui ci facciamo rimborsare la benzina per il valore di un quinto del prezzo della benzina come fai tu, almeno a sentire l’Ufficio trasparenza e la Ragioneria della Regione (io sono ancora un consigliere regionale e i dati me li devono dare). Tu applichi a te che utilizzi la tua macchina, il meccanismo di rimborso dei dipendenti regionali, con la differenza che tu guadagni come me 7000 euro al mese, i dipendenti regionali no.
Quindi tu che non cammini a un metro da terra e usi la tua macchina, prendi circa 0,35 centesimi a chilometro (un quinto del prezzo medio). Cioè ogni dieci chilometri incassi 3,5 euro circa, tu che percepisci circa 7000 euro di indennità come consigliere regionale. Ogni 100 chilometri incassi 35 euro. Un viaggio Cagliari Olbia Cagliari quanto lo stimiamo? 400 chilometri? Quanto ti rimborsano, 140 euro? Ho guardato le tabelle pubblicate sugli emolumenti della Giunta: hai avuto rimborsi per viaggi per 28.800 euro in otto mesi. Non so se solo in benzina o altro, ma comunque sono veramente tanti, non credi?
Allora facciamo così: noi professori camminiamo a un metro da terra ma non chiediamo rimborsi, tu cammini tanto con i piedi per terra che percepisci rimborsi molto consistenti. Mi ricordi qualcuno/a.
Ugo, parla dei fanti e lascia stare i santi. Essere professori vuol dire aver lavorato duro nella vita, aver combattuto con se stessi, essersi disciplinati. Essere timidi o riflessivi non è una colpa. E smettila di farti rimborsare i viaggi.
Per chi volesse, questo è il link.