Cronaca di una giornata assessoriale attraverso gli SMS

mafalda-di-quino1: Ricordati di passare a ritirare l’esito delle analisi.
2: Sono un mese che ti chiedo di essere ricevuto. Ma chi cazzo ti credi di essere?
3: Pà, ci vediamo a pranzo?
4: Sei in Giunta? È vero che state lavorando al dimensionamento? Sappi che scenderemo tutti in piazza.
5: Paolo, scusa per l’aggressività di prima, ma ho urgenza di parlarti. Sabato ho aspettato due ore di fronte a casa tua sperando che venissi a Macomer.
6: Ventesimo giorno di acqua non potabile. Una vergogna.
7: Egregio assessore, perché non riparate le buche sulla bretella che collega Tossilo alla 131? È uno scandalo!
8: Sali è arrivata l’Anas.
9: Sei stato troppo duro. L’Anas c’è rimasta male.
10. A casa manca la frutta. Passi tu?
11: Sì, è vero che ti stai dando molto da fare per l’acqua, ma io sono esasperato. Lo so che siamo nel Piano infrastrutture, ma io voglio una soluzione ora.
12: Se state confermando i vecchi commissari delle province siete veramente dei coglioni.
13: Allora Paolo, sali a Macomer e ci vediamo? Dai, non prendertela per prima.
14: Lo so che non ci sono soluzioni immediate, ma l’urgenza è ora. Tutti ti riconosciamo quello che stai facendo, ma mi vuoi almeno far lamentare un poco? Minchia, ma sei permaloso!
15: Te la mando la fotografia del candidato sindaco che fa il saluto fascista? Così capisci quanto sei ingenuo. Non è rinnovamento, è resa.
16: Ma lo sai o no che a Predda Niedda nessuno paga l’acqua?
17: Riunione conclusa. Ti mando il verbale. Abbiamo accelerato al massimo sul rio San Girolamo, ma era tutto fermo. Scontiamo l’anno di blocco della precedente gestione commissariale.
18: Non ti incazzare. Di più non si poteva fare.
19: Se lo sai, perché non li fai pagare? Cos’è, noi paghiamo tutto e loro nulla? Eh no!
20: Egregio professore, sono arrivate le bozze del suo articolo. Passa a prenderle o gliele lascio in Facoltà?
21: Pà, ma torni o non torni. Noi mangiamo. Ciao.
22: Egregio assessore, sono un cittadino di ******, ci siamo incontrati un anno fa a una riunione a Cagliari. Di fronte a casa mia c’è una perdita d’acqua incredibile.
23: Paolo, l’ho beccato. Il tuo caro amico che difendi sempre se la fa con quella grande ****** della sua collega e io ora prendo i bambini e me ne vado.
24: Sulla 128 noi abbiamo fatto tutto quello che era di nostra competenza.
25: Sugli affitti avete paura. Perché non lo dici? Ve la state facendo sotto. È roba da Cantone. Ha ragione Vito: metti in ordine le cose e poi mandali a cagare.
26: Paolo, non mi fare adirare. Tu lo giustifichi sempre, ma è un porco e basta. Ogni gonna lo distrae. Comunque, sono ancora a casa. Quando torna lo pesto.
27: Paolo, il tavolo sulle questioni del lavoro nel Nuorese è urgente. Siamo in troppi senza reddito. È inutile che tu proponga, se nessuno fa.
28: Ma è vero che nel disegno di legge di riforma di Area vi state preparando a fare una sorta di Anas sarda? Muledda ti ha anticipato. Leggi facebook.
29: A casa non c’era la frutta. Sei sempre il solito.
30: Ma è vero che hai presentato il dl sugli appalti? Non credi che prima bisognasse parlarne molto diffusamente?
31: Paolo, è entrata acqua dal pluviale. Chiamo io gli operai o ci pensi tu?
32: Ah sì, è vero, ce lo avevi mandato due mesi fa. Scusa.
33: Domani incontri i sindacati, le imprese e l’Anas. La seduta sarà pubblica?
34: Ajò, arrivi o non arrivi?

0 commenti su “Cronaca di una giornata assessoriale attraverso gli SMS

  • Claudia Deriu says:

    Davvero divertente questa sfilza di sms… buona idea condividerla con i lettori, si ride un pò! Buon lavoro!

  • Gian Piero says:

    almeno adesso un pò si ride… anche se ci girano per più di un motivo, riusciamo ancora ad essere tremendamente normali. Tenedi contu, tenimo nos contu.

  • Renato Orrù says:

    … povero cellulare… quanti ne deve… Supportare (e sopportare)
    … Ogni tanto spegnilo…baltrimenti si scarica!
    Ciao

    Ps:… Poi ti manda un sms!

  • Ero indeciso se scriverti un sms…ma grazie, sinceramente, per avermi fatto ridere come non mi succedeva da tempo.
    “Ma chi cazzo ti credi di essere?” è bellissimo!
    Forza e coraggio…buona giornata.
    P.S.: compra la frutta!

I commenti sono chiusi.