Il problema è certo che Israele abbia il sacrosanto diritto di esistere e di contrapporsi a quegli Stati e a quei partiti che hanno nelle loro costituzioni e nei loro programmi la distruzione di Israele, ma non ha alcun diritto di tenere prigionieri in uno stato di minorità civica i Palestinesi. (…) Questo è il punto: le condizioni di vita dei Palestinesi nello Stato di Israele

La giornata del gabinetto

Il 19 Novembre, per decisione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, si è ricordato che un terzo della popolazione del pianeta non può usufruire di un adeguato semplice servizio igienico e che una persona su otto – in questa terra – è costretta letteralmente a “cagare fuori”, all’aperto.