Politica

Una Sardegna interamente percorribile in bicicletta o a piedi

biciclettedi Paolo Maninchedda
Ieri è stato pubblicato sul sito della Regione questo avviso. Non si tratta né di un’iniziativa estemporanea, né di un percorso marginale rispetto a quelli in atto sulle infrastrutture principali. Io ero e sono convinto che piantare alberi, rimettere a posto i sentieri, rendere percorribile e fruibile in modo ecocompatibile la Sardegna, produca lavoro e ricchezza.
Adesso è possibile creare questa grande infrastruttura della qualità della vita: una rete dei sentieri della Sardegna agibile, dotata di servizi, monitorata e su cui è possibile fare programmazione. Se la Sardegna diventasse la più grande regione del Mediterraneo interamente percorribile a piedi o in bicicletta e, almeno in buona parte, a cavallo, credo che tutti possano comprendere quale forza di richiamo per un turismo sano, economico e non volgare essa riuscirebbe ad avere.
Ovviamente, i maggiori esperti della potenzialità di questa potenziale (e già largamente reale) rete ecologica di comunicazione sono i ciclisti.
Per questo si è pensato, preliminarmente, di chiamare le associazioni a creare un tavolo tecnico di confronto.
Speriamo bene.