Piccole buone pratiche

8 novembre 2014 07:150 commentiViews: 390

case popolaridi Paolo Maninchedda
Ricorderete certamente il caso della signora di Sant’Elia a Cagliari che, perché malata, è prigioniera in un alloggio Area non adatto alle sue condizioni.
Avevo incontrato il marito in occasione della mia audizione nel suntuoso palazzo municipal di Cagliari.
Sono passati mesi.
Dopo il commissariamento di Area (sul quale, solo dopo la trasmissioen di Giletti, in tanti si sono detti d’accordo, prima i mugugni erano grida) ci abbiamo provato di nuovo.
Poi abbiamo capito che dovevamo trovare una soluzione da soli. E così si è fatto. Il commissario Cocciu ha autorizzato il direttore generale pro tempore a cercare un appartamento adatto alle particolarissime condizioni di questa signora e a acquistarlo. La politica acquisice una buona pratica per le emergenze, la signora esce dalla prigionia involontaria, Area aumenta il suo patrimonio.
personalmente, dopo un incontro con Cassa Depositi e Prestiti, sto maturando un’altra idea sull’housing sociale. Ne parleremo nei prossimi giorni.

Invia un commento