Cosa dice il Natale? Il silenzio di Dio non esiste

24 dicembre 2013 08:043 commentiViews: 468

sl0675Chiacchiere e doni, così passa il Natale.
Ogni cristiano sa che il 25 dicembre non è nato nessuno.
Ogni cristiano sa che i Romani festeggiavano intorno al 21 dicembre i Saturnalia, scambiandosi doni e celebrando una sorta di carnevale.
Ogni cristiano sa che la Chiesa tra il IV e il V secolo ha progressivamente sovrapposto la celebrazione della nascita di Gesù a queste feste orgiastiche pagane.
Ogni cristiano sa (forse).
Ogni cristiano sa che oggi non vi è più alcuno storico né alcun filologo che neghi l’esistenza storica di Gesù: nessuno può ormai affermare che si tratti di un mito.
Ogni cristiano sa che più si scava con indagini accurate intorno ai racconti evangelici, più si trovano conferme storiche.
Ogni cristiano sa che ogni scienziato si trova di fronte al problema dell’origine della materia (il mondo ha una data di nascita, dal nulla).
Ogni cristiano sa che c’è chi dice che esiste un Principio Primo che è stata la causa del creato, ma che poi ha lasciato agire con indifferenza verso l’uomo (uno dei tanti effetti del suo agire) le cause seconde (le leggi di Natura).
Ogni cristiano sa che invece la nostra fede, sostenuta da tutto ciò che sappiamo, da tutto ciò che patiamo, da tutto ciò che amiamo, è che Dio non è un motore ma un cuore, che ha parlato, che è venuto e che ritorna.
Non siamo soli.
Non siamo soli.
Buon Natale.

(pm)

3 Commenti

  • Gian Piero Zolo

    Grazie Paolo, è bello sentirselo ripetere anche quando ci pensi ogni giorno, anche quando sai che la Presenza di Dio si manifesta in ogni cosa buona che riesci a fare, in ogni sorriso che riesci a donare e in ogni pensiero di pace e tolleranza ( spesso rivolti alle proprie debolezze) riesci a produrre. Non siamo soli, non siamo soli…
    Buon Natale. Qualunque cosa rappresenti per voi, Buon Natale.

  • Marcella Ligia

    Tutto ciò è meraviglioso. Una luce eterna davanti al nostro cammino che non è mai facile. Grazie.

  • Buon Natale.

Invia un commento