Nello specifico la Commissione ha dichiarato compatibili con il mercato interno gli aiuti concessi dagli Stati membri entro i seguenti massimali:
800.000 € per le imprese diverse da quelle attive nei settori dell’agricoltura primaria, della pesca e dell’acquacoltura);

120.000 € per le imprese del settore pesca ed acquacoltura;

100.000 € per le imprese operanti della produzione primaria di prodotti agricoli (…)