Un utile contributo per la politica paesaggistica

15 dicembre 2011 07:352 commentiViews: 11

steriGiulio Steri, che prima di essere il capogruppo dell’Udc è Avvocato dello Stato, ha scritto un articolo sulla politica paesaggistica. Eccolo. I punti centrali sono:
1) per riformare  le politiche paesaggistiche, come per farle, occorre l’accordo con lo Stato (posizione nota, ma utile da ribadirsi data la tentazione diffusa in ampi settori della maggioranza e della Giunta di prescinderne);
2) la disciplina del secondo ambito paesaggistico, cioè delle zone interne e non costiere, è una grande occasione di programmazione e di sviluppo (ne consegue che l’ossessione della programmazione e riprogrammazione delle politiche paesaggistiche sulla fascia costiera viene classificata anche dall’Udc – come già fatto dal Psd’az – come una malattia endemica di settori dell’attuale maggioranza e della Giunta;
3) il Piano Paesaggistico delle zone interne, realizzato secondo le procedure di partecipazione e di adozione previste dalle leggi, potrebbe essere la grande occasione per rivedere gli aspetti del Paesaggistico costiero rivelatisi eccessivi o controproducenti o iniqui.
C’è di che riflettere.

2 Commenti

  • Convegno interessantissimo… ogliamo anche l’intervento di superUgo però.

  • Paolo,caro compatriota,minchia, sono 44 pagine!!!Dopo 12 ore di ambulatorio dammele per lette ed interrogami volontario all’anno nuovo!!Quarantaquattro!!…
    ..IO il PIANO PAESAGGISTICO ,per mia indole sempliciotta,l’avrei fatto di 5 (dico cinque pagine!),ma questo senza vena polemica…Anzi un po’ si….(non avrei avuto regole “Italiane”)
    Un caro abbraccio
    Luciano

Invia un commento