Sanità americana: i pazienti misteriosi

27 giugno 2011 19:251 commentoViews: 14

sanitaDopo l’approvazione della legge sull’assistenza sanitaria, l’amministrazione Obama si sta trovando di fronte ad un problema: un’apparente carenza di medici di prima assitenza (i nostri medici di famiglia o gli specialisti convenzionati che non lavorano negli ospedali). Il sospetto dell’amministrazione Obama è che la carenza di risposte ai bisogni primari non sia un fatto strutturale, ma accidentale, dipenderebbe dalla natura della copertura previdenziale del paziente: se pubblica, il paziente non trova medici; se assicurativa, non ha problemi. Come ha reagito l’Amministrazione Obama? Ha assoldato una pattuglia di ‘pazienti misteriosi’ che, fingendosi malati, si rivolgono ai diversi medici e ne registrano le risposte e i comportamenti. Ovviamente i medici hanno subito gridato al Grande Fratello Sanitario. Io mi son chiesto che cosa succederebbe in Sardegna se un giornale o, per ordine di un magistrato,  il Corpo Forestale (così la finirebbe di ascoltare le telefonate di mezzo mondo e farebbe qualcosa di utile), o un sindacato, adottasse la stessa tecnica. Ne vedremmo delle belle. Perché una cosa è certa: i servizi sanitari sardi stanno progressivamente peggiorando e nessuno ne sta censendo la qualità.

1 Commento

  • Vorrei fare solo una piccola precisazione: non è che “nessuno sta censendo la qualità” scadente dei servizi sanitari sardi , ma più precisamete non lo sta facendo nessuna istituzione. Infatti i malati sono lasciati soli a combattere le loro battaglie contro una sanità del tutto inadeguata e delle volte totalmente inefficiente.

Invia un commento