Programma per il 20 luglio. Abbasanta, S.S. 131, km 124, ore 10 (puntuali)

18 luglio 2013 07:5014 commentiViews: 34

La sovranità per battere la conservazione. Un programma per governare e cambiare la Sardegna

Ore 10.00 Franciscu Sedda – Paolo Maninchedda
Perché siamo qui?
ore 10.30 Chi sa e chi sa fare: contributi tecnici di:
Francesco Casula, ad 3A Arborea (latte e agroalimentare)
Paolo Clivati, ad di Ottanaenergia (energia)
Giangiacomo Ibba, ad di Crai Sardegna-Italia (produttori e Grande Distribuzione)
ore 11.15: Probabili interventi di saluto di:
Antonello Cabras
Emiliano Deiana
ore 11.30 Dibattito
0re 14.00 Fine lavori

Ricordo a tutti che non abbiamo i soldi per pagare il pranzo a tutti, per cui ognuno si organizzi. Col tempo sapremo fare di più.
Chi vuole intervenire, si organizzi sui 5 minuti. Ovviamente ci lasceremo dandoci appuntamento per altre iniziative e ipotizzando una formula organizzativa.
Sarebbe già opportuno usare il sito e le mail per creare una mailing list da condividere.

14 Commenti

  • Peccato tutto questo rumoreggiare per la presenza di Cabras! Il quale aveva tutto da perdere, partecipando. Lo dimostrano appunto quei commenti.Meno appariscenti ma più sostanziali ,mi pare di udire,le osservazioni dei ‘prudenti’ nei confronti di un ex parlamentare che presiede ora una Fondazione . Non un Banca, si badi bene. Buona regola per chi si indigna o si infastidisce sarebbe informarsi.
    Resta l’interesse anche per uno come me, non sovranista convinto, per l’iniziativa di Paolo.

    PS- per cambiare le cose occorrerà che il movimento sia ben più vasto del ristretto ambito dei duri e puri, che incupiscono nella contemplazione del proprio ombelico.

  • Paolo, non c’è bisogno che dica come sia la situazione economica e sociale sarda, lo sai benissimo, tu hai fatto battaglie importanti, ti ho seguito con interesse, però sono deluso, come tanti altri che si aspettavano qualcosa di diverso. Avrei preferito un atto di coraggio, che si lavorasse per una lista per la Sardegna, e non una lista per la Sardegna+pd. Pd e Pdl fanno parte di quella classe politica che ha avvallato la distruzione del territorio e soprattutto la distruzione psicologica dei sardi. La gente si è “rotta” di questi due schieramenti romani, vuole un atto di coraggio e ci sono le possibilità per aggregare tante forze politiche, associazioni, comitati “SARDI”. Il pd e il pdl avalleranno l’assalto finale alla Sardegna dei vari comitati d’affari per la definitiva distruzione.

  • Nel sentire comune e quindi nella generalizzazione completa che permea la vita delle persone dell’era moderna, il simbolismo la fa da padrone.
    Qual’è il vero concetto che passera’ e verrà sfruttato dai pessimi media?
    Non certo che si è tenuta una riunione di sovranisti liberi ed indipendenti, ma piuttosto che questa riunione avra’ avuto la benedizione di una vecchia volpe che non è mai stata indipendentista e rappresenta la vecchia nomenclatura che ha sempre osteggiato il sovranismo.

  • Non ho paura diquesti inteligenti, e la loro storia politica che parla.

  • Quando entrai nel Psdaz, in quel “mitico” congresso del 1981, ci mettemmo noi giovani e giovanissimi a fischiare e a far cagnara sugli ospiti dei partiti continentali. Non risparmiammo quasi nessuno.
    Beata ingeunità scoprire che la sbandierata purezza finiva poi, gli anni succcessivi, nelle segrete stanze, dove molti di noi con i figliletti di costoro amoreggiarono e amoreggiano tuttora.
    Cabras non è nelle mie grazie ma non è il demonio e soprattutto non è ls parte più importante.
    Impariamo a rispettare gli ospiti e a ascoltare (e a indignarci civilmente).
    Non facciamolo più grossa di quella che è, visto che un falso problema.
    Se no credo che qualcuno sia disponibile a far cagnara contro quel tale pur di amoreggiar col Cappellaio, col Pili o con altri
    .

  • Vedremo, Antonello, quanti ci saranno e quanti non verranno. Per il resto, se ti anima questo settarismo forse stai sbagliando riunione.

  • E quindi Francesco, se uno non è indipendentista con noi non può parlare? E se dice cose intelligenti? E se ha cambiato idea? Forza, cambiamo un po’ la testa e ragioniamo in grande, cioè senza paure.

  • Paolo dici bene ma concordo con Mariposa.

  • antonello m

    Visti i commenti e le reazioni sui social network di persone a cui davo per scontata la presenza, non per fare il tignoso “tra persone intelligenti”, ma è evidente che l’invito del banchiere di Sant’Antioco non è stata gradita, e in tanti dati per sicuri diserteranno. Io alle 11.15 anche se non fumo mi fumerò una sigaretta all’esterno del locale.

  • Non trovo opportuna la partecipazione di A.Cabras,sopratutto per i suoi trascorsi per niente indipendentisti,ma servo dei poteri romani, e se la memoria non mi inganna anche un anti sardista.Paolo vorrei eserci perche seguo le tue inziative da tanto tempo.Mariposa la penso come te.. Forza Paris.

  • Mariposa, ancora con i veti? Basta, su, impariamo a stare insieme, soprattutto se si tratta di persone intelligenti.

  • Perchè la presenza di Antonello Cabras??
    Non sono per le riunioni chiuse o riservate
    ma la sua presenza mi appare inopportuna….
    vedremo

    saluti e auguri per l’iniziativa

  • Benissimo Paolo!
    Ci vediamo sabato, alle dieci (puntuali)!

Invia un commento