Altre news

Solinas: la laurea e la presidenza
Informazione Politica

Solinas: la laurea e la presidenza

Christian Solinas non ha vinto le elezioni perché laureato. Anzi, la sua laurea non c’entra proprio nulla (…) Il 23 aprile, però, Il Fatto Quotidiano ha pubblicato questo articolo (…) Il problema è un altro.
La questione della laurea è una questione che il comportamento del Presidente sta rendendo scivolosa per l’istituzione. Se una persona è laureata, è laureata e basta. Che imbarazzo può avere a autorizzare l’Università di Sassari a pubblicare gli statini degli esami del 2008, le registrazioni di quelli del 2017-2018, le ricevute dei versamenti per le tasse e la sua tesi di laurea?
Che problema ci sarebbe? (LEGGI)

Porti senza navi e zone franche inattive. Intanto, puf!, la continuità aerea se ne va
Politica Trasporti

Porti senza navi e zone franche inattive. Intanto, puf!, la continuità aerea se ne va

Recentemente è stato pubblicato un articolo molto interessante di Alessandro Panaro, Capo Dipartimento “Economia Marittima”, SRM (Gruppo Intesa Sanpaolo), sull’utilità delle Zone economiche Speciali per lo sviluppo dei porti e delle regioni mediterranee. Ovviamente in Sardegna se ne parla poco, perché si è ancora alla determinazione dei pesi delle diverse forze politiche alla luce dell’unita di misura della qualità media degli uomini di governo determinata dalla campagna elettorale salviniana (…) Ecco, mi chiedevo, quanti potenziali assessori ai trasporti hanno consapevolezza di questi problemi? Quanti consiglieri regionali hanno coscienza dell’adeguatezza del loro sapere all’importanza del loro potere?
(LEGGI)

Migranti: Corpus Christi
Accoglienza Evidenza Politica

Migranti: Corpus Christi

Ieri, la Via Crucis di Papa Francesco non è stata rituale.
Da ieri, chi avesse mai avuto dubbi, può star certo di questo:
– quelli che vanno a puttane, che comprano carne, che usano carne;
– quelli che schiavizzano e vendono uomini e donne;
– quelli che non soccorrono i naufraghi per mille sofisticati motivi;
– quelli che odiano chiunque sia diverso da loro… (LEGGI)

Medici sardi e pasticci italiani
Politica Università

Medici sardi e pasticci italiani

Il dato più importante è il seguente: nel finto Stato ordinato che è l’Italia, tenuto insieme al Sud dalle forze dell’ordine e dalla magistratura (nessuna delle quali fa all’università esami di logica né di filologia e si vede da come trattano le prove d’indagine), al Nord dalla convenienza e dalla ricchezza privilegiata garantita dallo Stato, in Sardegna dal conformismo e dalla rassegnazione, si laureano ogni anno circa 10.000 medici, ma sono disponibili solo 6200 posti nelle scuole di specializzazione. Quindi, circa 4000 medici sono destinati ogni anno a non specializzarsi. Questo è un fulgido esempio di programmazione all’italiana… (LEGGI)

La paura, la continuità territoriale e il ditino in bocca nel Porto Canale
Continuità territoriale Politica Porti

La paura, la continuità territoriale e il ditino in bocca nel Porto Canale

Non si può fare il Presidente della Regione avendo paura dei poteri italiani e europei. (…) Un conto è salire sul groppone di Salvini per vincere e tollerare (con la compiacenza degli apparati dello Stato) che le elezioni si svolgano in un clima di disordine permanente; altro è tradurre tutto questo in governo efficiente e efficace.
Ma la novità è il disinteresse generale con cui questa situazione kafkiana viene vissuta. Esso dà ragione al Presidente (…) Sul Porto Canale di Cagliari siamo agli effetti cinematografici speciali. Sembra che, a leggere le dichiarazioni di tanti, la crisi sia stata improvvisa e inattesa. Nessuno che chieda al Cacip, che siede nel Cda… (LEGGI)

Fa più un’opera d’arte che brucia che un uomo che muore
Accoglienza Informazione Politica Trasporti

Fa più un’opera d’arte che brucia che un uomo che muore

C’è da chiedersi se, visto che l’importante è vedere piuttosto che sapere, che cosa accadrebbe se ci fosse la diretta televisiva di uno dei tanti naufragi che sono avvenuti e avvengono nel Canale di Sicilia; c’è da chiedersi quale sarebbe la reazione del mondo se vedessero le persone immerse nel mare ghiacciato della notte, se sentissero le urla dei bambini (…) se fossero disponibili le immagini della prima riunione tra Solinas e l’Unione europea, nella quale il neo presidente si è inginocchiato di fronte a una folle e ipocrita richiesta europea, per cui oggi si viaggia in due modi e con due tariffe in Sardegna, i Sardi, forse, avrebbero fatto uno sciopero generale… (LEGGI)

Inchiesta sui porti sardi: senza fisco e potere non attracca nessuno
Politica Trasporti

Inchiesta sui porti sardi: senza fisco e potere non attracca nessuno

Mentre la Giunta sarda svela la sua fragilità di concetto e di metodo sui collegamenti aerei e i suoi piedi di argilla nelle difficoltà di composizione dell’esecutivo, sta accadendo che sul mare la Sardegna è già un’isola pressoché isolata, almeno per quel che riguarda la ricchezza. (…)
Abbiamo realizzato una piccola inchiesta che mettiamo a disposizione di volesse utilizzarla. Essa visualizza il volume dei traffici marittimi mondiali, il volume della ricchezza in entrata e in transito nel Mediterraneo, i porti che nel Mediterraneo lavorano di più e quelli che lavorano di meno.
La Sardegna ha una sola soluzione a portata di mano… (LEGGI)