Altre news

La Sardegna non merita le briciole dei fondi europei
Economia Politica

La Sardegna non merita le briciole dei fondi europei

972 milioni di euro di fondi europei destinati alla Sardegna nel periodo 2014-2020 sono una buona base sulla quale cercare di stimolare il sistema economico? C’è chi tira un sospiro di sollievo perché poteva anche andare peggio: Confindustria parla di risultato positivo in virtù di un sostanziale mantenimento delle risorse rispetto al sessennio 2007-2013. La realtà è che si tratta di briciole rispetto alla torta di quasi 23 miliardi di euro che si spartiranno le regioni meno sviluppate…

I vassalli di periferia
Politica

I vassalli di periferia

Con buona pace della sventolata autonomia dalle romane stanze dei bottoni, Pd e Pdl in Sardegna gettano la maschera e […]

Operazione verità per Alcoa
Lavoro e impresa

Operazione verità per Alcoa

A tre mesi dalle elezioni regionali, e cioè nell’unica condizione ormai in cui in Italia si possa sperare di incassare un qualche risultato, il pressing dei sindacati per salvare Alcoa si fa insistente. Del resto non c’è tempo da perdere: le aziende che garantiscono gli appalti ai 350 lavoratori dell’indotto stanno già licenziando e gli oltre 500 dipendenti non sanno ancora se potranno contare su un altro anno di cassa integrazione da quando scadrà quella in corso il 31 dicembre. Giovedì a mezzogiorno ci sarà l’incontro al Mise, oggi i sindacalisti hanno incontrato a Montecitorio i parlamentari sardi che, trasversali e compatti, hanno garantito tutti gli interventi possibili.

Lotta alla peste suina. Regione allo stato brado
Economia Politica

Lotta alla peste suina. Regione allo stato brado

Se dal 1978, anno della comparsa del primo focolaio, ad oggi la peste suina in Sardegna non è stata completamente debellata, qualcosa non è mai andata nel verso giusto in termini di prevenzione e di lotta all’allevamento brado. Evidentemente così la pensano l’Unione Europea e il Ministero della Salute che nei mesi scorsi hanno formalmente messo la Regione sul banco degli imputati. Le accuse: non aver rispettato gli impegni assunti; aver emanato provvedimenti non in linea con le regole nazionali e comunitarie; non essersi dotata di una struttura con poteri decisionali adeguati a fronteggiare l’emergenza.

La statale Renzi-Bossi
Editoriale

La statale Renzi-Bossi

di Paolo Maninchedda
Appena eletto Matteo Renzi, senza dubbi e con freschezza, velocità e leggerezza (alcune delle virtù moderne elencate da Calvino prima di morire, senza sapere bene quanto quel suo materialismo irresponsabile avrebbe condizionato l’irresponsabilità di oggi) …