Mercoledì 28, Nuoro, ore 16, Museo del Costume. L’indipendenza si fa

26 aprile 2010 19:2220 commentiViews: 11

Festeggeremo Sa die de sa Sardigna mercoledì 28, alle 16, al Museo del Costume a Nuoro. Titolo: Indipendenza e sviluppo: il sogno è possibile. Parleranno: Paolo Maninchedda, Giampiero Poddie e Mario Medde. Dibattito. Chiude Colli. Non un rito, ma un inizio.

L’intervento di Paolo Maninchedda

20 Commenti

  • L’unica alternativa è l’indipendenza totale, politica ed economica! niente federazione italiana.

  • Continuo a protestare con l’on. Maninchedda, “ponga rimedio a questo malcostume”. Certi ospiti irriguardosi (anche con la grammatica), non danno apporto alcuno alla causa della libertà della Sardegna. Almeno li richiami ad un uso più consono dello strumento gratuito di cui godono.
    Saluti indipendentisti anche ai maleducati.

  • Colpo Grosso

    Ma almeno nei periodi pre-elettorali, gli indipendentisti potrebbero smettere di mordicchiarsi l’un l’altro?

    “Grazie a dio” avversari contro cui scagliarsi ce ne sono in abbondanza tra chi indipendentista non è…

  • Renato Orrù or Simon Mossa

    Il fatto che Tu sia un iscritto IRS (ora ti posso dare del Tu) non ti autorizza a pontificare sui dirigenti Sardisti che tra l’ altro ti permettono di parlare senza filtri sui propri siti, su temi come l’ indipendenza. Sulle alleanze elettorali ti do una versione personale :
    il fatto che NOI stiamo al Governo permette a Voi di fare opposizione e proposizione da un punto rilevante, se noi fossimo come Voi, Voi non esisterete, Noi pensiamo che se Voi raddoppiate (cosa fattibile ), anche Noi raddoppiamo : significa che i messaggi che tutti lanciamo arrivano sempre di più. Se proprio vogliamo rimarcare differenze NOI non vi rompiamo le palle parlando(?) dei dirigenti . Io ho anche difeso la vostra segretaria proprio su questo sito…. ed era anche poco difendibile. Tra l’ altro non ci ergiamo ad unici depositari della Sardità ne tanto meno dichiariamo che gli altri non sono indipendentisti…. sulla campagna elettorale crediamo che Voi riuscirete ad eleggere almeno i candidati presidente: dopo che fate, opposizione, appoggio esterno o volta per volta decidete ?
    ….. sui carriarmati non essere ridicolo…. su la Maddalena G8 rileggersi quel poco di stampa locale che ne ha parlato…lo stesso sulle spiegazioni agli alleati in consiglio, Mozione Indipendenza inclusa… leggi di meno la Nuova Sardegna e sii più razionale…..
    sei proprio arrabbiato… crisi generazionale o sardisti in casa ?
    forza paris … che voglio bene anche a Te

  • Io protesto contro l’on. Maninchedda ” la prego, non lasci che di questo bel sito alcuni ospiti irriguardosi ne facciano la loro discarica”
    Cordiali saluti

  • per sig. Orrù…

    mi spiace per Lei ma io il mio posto dove stare ce l’ho già perché sono iscritto ad Irs, il solo partito che parli di indipendenza senza ambiguità come fanno purtroppo i dirigenti ( specifico la totalità dei dirigenti del Partito Sardo d’Azione )
    per quanto riguarda le sue risposte, cerchi di essere un pochino più perspicace, ( mi aveva dato anche lei l’impressione di essere una persona acuta, perciò non mi deluda ulteriormente!!! )….ho detto mi Dispiace perchè sembrava quasi che stesse facendo allusioni a qualche mia simpatia per i Partiti di Sinistra, ed perciò ho voluto rimarcare che non sono assolutamente una persona di Sinistra, specialmente se penso che la Sinistra ha sempre speculato sulla difesa dei valori di Sardità. facendo però bene attenzione a ostacolare sempre qualsiasi rivendicazione indipendentistica dei Sardi ( peccato però che il Psd’az dalla sua fondazione fino alla svolta di Giacomo Sanna, abbia sempre fatto accordi con quella parte politica,tant’e vero che da sempre in Sardegna il psdaz è stato considerato un partito di area Sinistra )
    2 punto..le ripeto che io non odio nessuno ( o almeno non per mottivi politici ) ma ciò non mi impedisce di provare nausea per questa stucchevole supponenza di un partito che sin dalla sua fondazione, predica bene e razzola male… ci si erge a parole come gli unici depositari della sardità, e poi nei fatti si comporta esattamente come gli altri partiti italianisti ( la sua unica preoccupazione è cioè quella di concorrere a spartirsi in modo clientelare le briciole di potere che lo Stato italiano elargisce ai suoi cani fedeli che dimostrano benevolenza e assoluta fedeltà, infischiandosene altamente di portare avanti concretamente la battaglia per l’indipendenza )….io non mi sono incartato affato…le sto solo dicendo che anche un ignorante di 1 categoria,si renderebbe conto subito che quella campagna elettorale è solo un banale specchietto delle allodole ( nella vana speranza pochi giorni prima delle elezioni ) di poter ancora far presa ( su quei pochi ) simpattizzanti srdisti che ancora si ostinanano a a illudersi nei convincimenti indipendentistici dei dirigenti di quel Partito !!! ci vogliono Atti concreti, non ci vogliono chiacchere….
    3 ) punto…si ostina ancora a non capire il perchè ho accostato quella ricorrenza Italiana al suo partito, però non mi spiega perchè gli indipendentisti Sardisti sono al Governo in regione, con un partito, i cui dirigenti Nazionali sarebbero capaci di mandare i carri armati se solo il popolo sardo prendesse un po più di coscienza e decidesse di rivendicare davvero alzando la voce ( come solo Calderoli e gli altri leghisti riescono a fare )le nostre aspirazioni ad autodeterminarci…..è ancora convinto che siano accuse a casaccio…??? e allora mi illumini almeno su che intenzioni abbia l’attuale dirigenza sardista, in merito alle ultime rivelazioni dei mass media inerenti il marciume scoperto alla Maddalena ( oscena gestione di fiumi di denaro pubblico,che hanno fatto arrichire spudorattamente i soliti noti del capitalismo italiano, lasciando le briciole alle imprese edili sarde ) da parte di tutta una serie di personaggi legati alla attuale maggioranza al governo in Italia e grande alleata della coalizione regionale di cui il vostro Partito fa parte…..che lei sappia avete forse intenzione di chiedere ai vostri Alleati qualche spiegazione???? avete in programma qualche protesta clamorosa?? cordiali saluti…

  • Per chi mi può dare informazioni:
    Gradirei conoscere meglio il panorama delle candidature sardiste per la Provincia di Cagliari, dove potrò esprimere la mia preferenza.
    Grazie. MMC

  • Renato Orrù or Simon Mossa

    Salve Antonio, ..dell’ errore grammaticale non mi ero accorto, non faccio il maestro di professione,… e i sorrisi erano solo per sdrammatizzare.
    Nel 2011 tutti si dimenticheranno del 150°, anche perchè l’Italia non vincerà i mondiali ( questo sono gli italiani ), e gli scandaletti da Emmergenza/protezione civile faranno abbassare il livello delle manifestazioni sulle quali , dopo , tutti si scaglieranno per l’ inutilità ,mentre il Napolitano continuerà a gridare l’ unità ecc. ecc Ma questo Lei lo sa bene. La sua preparazione non è da poco. Non è questo che le preme….. è altro. Veniamo ora ai suoi punti
    1) se siamo d’accordo perchè si dispiace ? perchè non è l’ unico ?
    2) certo che non può odiare i Sardisti (..” sono solo dei polli abbindolati “…), ma io le ho scritto dei Consiglieri (e della dirigenza): questi li odia e come se li odia , altrimenti è solo geloso o semplicemente non le piace ciò che facciamo.
    per la seconda parte mi scusi ma non capisco il senso, forse si è un pò incartato e comunque i Sardisti non devono essere convinti dell’ indipendenza da un manifesto (elettorale ): NOI Siamo Indipendentisti.
    3) Sul fatto che sono un pò ingenuo ha ragione : pensare e parlare con Lei credendo che sia una persona capace di affrontare una discussione senza attaccare preventivamente e vomitare insulti a casaccio conferma
    la sua ipotesi : sono un pò ingenuo.Comunque io non ignoro il 150° e solo che non me ne faccio un problema, ne tanto meno ne faccio una rampa missilistica per sparare contro qualcuno giusto per dir qualcosa
    4) i politici italiani da lei nominati hanno tutte le ragioni di dire ciò che (forse ) pensano. Lei invece di preoccuparsi di ciò che i Sardisti fanno in Consiglio , mozione sull’ Indipendenza compresa (conosce ? ), perchè non martella sui loro siti i sardo italioti di dx e sx e prova a convincerli che sarebbe meglio che sciogliessero i loro partiti e confluiscano nel PSDAZ, in IRS, anche nei Rossomori o che fondassero altri movimenti e partiti indipendentisti secondo le loro inclinazioni ideologiche (se ne hanno)….e lasci perdere gli attributi: Le fa molto: “…o grezzo ..”
    salludi e trigu
    P.S….. sa che mi sta diventando simpatico, in fondo Lei vuole solo provocare a fin di bene per far si che tutti miglioriamo, non è cattivo , è solo che non trova un posto dove stare….

  • x Mmc

    lungi da me, da lasciarmi condizionare da una giornalista, che a parer mio è la degna espressione di una parte politica che tanti danni devastanti ha portato alla mia amata patria di Sardegna….
    l’uso della U maiuscola è un semplice escamotage per sottolineare una parola che ha un ben preciso significato Storico e Politico…. lo dico e li ribadisco onde evitare che qualcuno dei frequentatori di questo blog possa essere tentato in modo maldestro di etichettarmi come di Sinistra !!!!!!!!!!

  • Antoni, Lei scrive “l’unità di Italia” con la lettera U maiuscola: lapsus da Concita?

  • x Renato Orrù or Simon Mossa
    tralasciando il suo sorriso per il mio banale errore grammaticale, passo a risponderle in modo più serio… 1)se quando parla di altri governi con partiti italianisti con cui si son fatte alleanze, si riferisce ai partiti di sinistra ( sono loro che erano sempre pronti a lottare per le indipendenze altrui, a patto che fossero lontane dall’Europa ) bhe mi dispiace per Lei ma la penso esattamente allo stesso modo tant’e verò che io detesto l’ipocrisia di chi ha Sinistra ha sempre predicato bene e razzolato Male….
    2) Io non odio nessuno..( forse questo è un sentimento che appartiene a lei, ma le assicuro non di certo a me )ne tantomeno odio i Sardisti…ma per mia fortuna mi reputo abbastanza intelligente da non lasciarmi abbindolare come un pollo da quella che da qualche tempo a questa parte viene sbandierata a parole come la svolta indipendentista del Partito Sardo, mentre poi nei fatti invece, tutte le recenti mosse del suo partito, sembrano confermare inesorabilmente una squallida e ambigua serie di azioni, volte solo a prendere per i fondelli gli ingenui elettori di quel partito…vuole che le faccia qualche esempio…??? avevo avuto notizia proprio su questo blog, dell’intenzione da parte del Partito Sardo di dare il via ad una grande campagna pubblicitaria in tutta la prov di nuoro, con manifesti in cui si sarebbe data visibilità alla Svolta indipendentistica dei sardisti,( in modo cosi da convincere anche gli scettici come Me medesimo ) ed io quando ho letto la notizia mi sono rallegrato sinceramente, perchè mi auguravo che davvero questa fosse stata la volta buona..!! ahime mi son dovuto ricredere appena ho visto con i miei occhi i Famosi manifesti…..a parte la banalità di certi slogan, mi ha dato tremendamente fastidio l’uso ambiguo dell’equazione Sardo e Indipendente, il quale appare ovvio ( si vada a ripassare lo Zanichelli o gli altri famosi dizionari ) può avere cento significati diversi e solo uno politico ( la palestra può essere indipendente dal caseggiato scolastico,la legnaia può essere indipendente dal resto della casa,il mio appartamento può avere l’ingresso indipendente, etc etc…..potrei continuare per due pagine.. ) Morale della favola…appare ovvio che si tratta di una campagna pubblicitaria ambigua e volta solo a prendere per il c…..quei militanti sardisti che davvero stavano sperando che la Svolta fosse sincera!!!!
    3) o Lei è un povero ingenuo, oppure è in Malafede, perchè altrimenti non mi spiego come sia possibile far finta di ignorare un avvenimento di tale importanza come la Ricorrenza dell’Unità D ‘Italia, la quale ( che lo si voglia o no ) ci riguarda eccome, sia per il suo enorme significato politico a livello di Nazione Sarda, sia perchè a livello di Nazione Italiana sta scatenando una marea di discussioni per le le ovvie conseguenze comunicative che può scatenare una frase come quella di Calederoli, detta in un particolare momento storico in cui i leghisti ( ahime spiace constatarlo solo loro :-( ) mettono in discussione il dogma dell’Unita dello attuale stato italiano…….
    4 ) lei dice che i miei interrogativi sono mal posti e senza fondamento….ma il suo partito sta governando la regione sarda con un partito italianista che più italianista di cosi si muore…e proprio le reazioni a Calderoli dei big italiani di quel parito ne sono la testimonianza !!!! basti pensare a ciò che ha detto Fini o a ciò che pensano i vari La Russa etc….etc……in tutto questo contesto appare evidente che una presa di posizione forte e ufficiale (in consiglio regionale) da parte del suo partito avrebbe potuto accendere i rifflettori sul suo partito ottendendo le simpatie degli altri indipendentisti…ma ahimee…il silenzio di questi giorni non fa pensare a nulla di buono…..ecco perchè io dubito fortemente degli attributti dei suoi dirigenti !!!! cordiali saluti

  • L’unità d’Italia non esiste.
    Bene fa Napolitano ad esercitare il ruolo istituzionale, conscio però del fatto che non esiste e non può esistere alcuna unità fra chi non può vantare un percorso volontario storico comune, partecipato e sofferto.
    La vicenda Verdini (e in Sardegna ne vedremo veramente ancora delle belle, p. es su fotovoltaico, La Maddalena, iglesiente-guspinese) ancora una volta mette in luce la politica dei furbetti che ha preso il sopravvento sulle istanze comuni.
    Solo con una introspezione di carattere storico e socio economico possiamo palesare la nostra assoluta buona fede di fronte al vulnus dell’indipendenza decisionale in Europa e non mero protezionismo targato Lega Nord. Siamo diversi dalla Lega, profondamente. Non ci accomuna nulla se non il differente dissentire riguardo il martoriato totem dell’inesistente unità di una nazione che non esiste.

  • Renato Orrù or Simon Mossa

    … Sono passati tre giorni e in attesa che il sig. Maninchedda… :):):b le risponda, mi permetto di farle una domanda sig. Antoni, cosi per passare il tempo:scusi, ma a Lei che gliene frega del 150°anniversario ?
    perchè quest’ odio nei confronti dei consiglieri Sardisti ?… le sue domande non sono spontanee, altrimenti ripensandole non le avrebbe fatte, sono solo espressioni di una persona arrabbiata chissà per cosa…. forse ha memoria di altri governi con partiti italianisti con cui si son fatte alleanze in altri anni e che all’ unità italiana non hanno minimamente rinunciato pur agitandosi per l’ indipendenza di Palestina, Irlanda del Nord ed altre , bloccando qualunque tentativo identitario da parte nostra.
    Inoltre pur dicendo cose alla Calderoli, nessun media ci darebbe risalto ( magari lo facessero )
    Comunque stia tranquillo… ai festeggiamenti non ci andiamo e lasci che gli italiani ci vadano : per una volta che tirano fuori la loro bandiera senza che ci sia una finale di calcio…
    …. e poi mi sembra un pò fuori tema.

  • Gent. on. Maninchedda

    Come lei ben sa, fra non molto verrà festeggiato il 150mo anniversario dell’Unità d’Italia… ci sono già previste una marea di manifestazioni con una pioggia di soldi per mostre, ricorrenze e commemoraioni varie…( penso solo a quanto potrà succedere a Caprera con dove riposa Garibaldi )… a margine di ciò una notizia di pochi giorni fa ha già scatenato un putiferio.. e cioè quella del leghista Calderoli che ha già detto che a Lui non gliene frega nulla di questa ricorrenza..a questo punto le domande sorgono spontanee…
    che posizioni ufficiali pensa di prendere il consiglio regionale il partito sardo d’azione in vista di questo Evento?
    e se per Miracolo ( cosa della quale dubito fortemente !!! ) dovesse succedere che ne esce fuori un Sardista con gli attributti che ha il coraggio di dire le stesse cose di Calderoli ( magari riuscendo a sollevare la stessa attenzione nei mass media italiani ….come pensa che reagiranno gli altri partiti italianisti con la quale il psdaz sta al governo i Regione?) penso ad es agli ex esponenti di alleanza nazionale che
    come tutti sanno sono pronti a difendere fino alla morte i sacri confini d’Italia e il dogma della Unita nazionale….:-(
    in attesa di una sua cortese risposta porgo i miei cordiali saluti

  • Renato Orrù or Simon Mossa

    C’ero…., ho la fortuna di potermi organizzare i giri di lavoro anche in base agli appuntamenti sardisti : pubblicatelo sul sito del partito (questo e anche tutti gli altri fatti a Sassari, a Cagliari, nel Sulci ) affinchè tutti possano parteciparLI. Un Maninchedda istruttivo e preciso capace di trasferti informazioni importanti da ritrasmettere.
    Ma il boscaiolo di Tonara è stato fulminante nel messaggio finale :procuratevi il passaggio…. un emozione fortissima… andrò a trovarlo per rispondergli personalmente……….poi sono fuggito: riunione di Federazione per chiudere gli adempimenti…… fatemi sapere come è continuata
    saluti
    R.

  • Buongiorno,io non so se siamo ancora in tempo, ma penso che il PSDAZ dovrebbe fare come l’IDV.
    Atzeri presidente della Provincia di Cagliari e andiamo da soli.
    Guardate che questa kermesse del PDL è penosa, questo Farris imposto non so da chi, che è un emerito sconosciuto del quale non conosciamo ne la filosofia ne il pensiero.
    Massidda poteva passare con molti bicchieri di mirto.
    E noi guerriglieri dell’indipendentismo con una mozione presentata sull’indipendenza neanche presa in considerazione,con nessuna garanzia sugli accordi programmatici ci stiamo accodando a questa coalizione che non ha niente che rispecchia i nostri ideali, spaccata senza un minimo di programma.
    Non vorrei essere fra quelli che hanno firmato la candidatura, perchè, poveretti dovranno sentire in campagna elettorale scosse elettriche da coloro che credono in questo partito.
    Per che cosa poi? per far fare il Sindaco a Sanna a Sassari.
    ANDIAMO SOLI!
    Guardate che sarà una disfatta completa e qualcuno dovrà renderne conto di questa poca attenzione verso la base .
    Io non so chi sarà presente nelle liste, ma il 50% sono infiltrati e raccattati all’ultimo momento, ne sono certo, non sono le Regionali dove dietro c’era un accordo sudato e ragionato.
    QUESTO È UN PASTROCCHIO

  • La presentazione delle liste, in particolare gli adempimenti correlati, non consentiranno a molti sardisti di essere “corpore presenti”. Vi sarà, come ovvio, totale condivisione del progetto e, quel che più conta, la diffusione del messaggio anche nell’incontro ravvicinato con i cittadini in occasione della raccolta delle firme per la presentazione dei candidati sardisti alle elezioni comunali e provinciali. Un impegno corale per la causa comune nel territorio.

  • per fortuna sono in pensione, ma avevo già programmato un appuntamento importante per le 15.
    partirò appena possibile. certo gli organizzatori devono pensare anche a possibili partecipanti che vengono da Cagliari, come me.
    Auguri alla nostra Sardegna e forza paris

  • Cercherò di arrivare per le 18.00 con alcuni amici a cui il tema interessa assai.
    Mi chiedevo on. Ma gli organizzatori ci hanno pensato che pure i Sardisti lavorano il 28 aprile e di solito si termina verso le 17.00 – 17.30.

Invia un commento