Imbroglioni al latte

23 settembre 2012 07:317 commentiViews: 11

Circa due mesi fa un esponente del Movimento Pastori mi avvertì che sembrava che un’Agenzia agricola regionale avesse sponsorizzato la Saremar per incentivare il trasporto del latte. Mi informai e mi fu detto che si trattava di bugie. Ieri, un amico mi dice che anche a lui risultava che alcuni trasportatori avessero viaggiato con Saremar a tariffe agevolate. Mi informo di nuovo, questa volta con qualche furbizia in più.
Scopro che ci sarebbe una lettera dell’Assessore Cherchi all’agenzia Laore in cui si ipotizza di poter utilizzare le risorse per la promozione dei prodotti IGP anche per i trasporti marittimi. La lettera è generica e insignificante: significa solo che tutta la questione ha avuto un imput politico (magari in qualche consulente dell’assessorato che sto scoprendo essere sempre al centro di molti pasticci). Fatto è che Laore non stanzia un bel nulla.
Allora chiamo l’ad dott. Scarpati. Telefonata disturbata e tesa. Mi presento, si presenta. Chiedo conto di eventuali risorse regionali erogate da agenzie agricole per agevolare i trasporti, mi conferma di non aver ricevuto un euro. Chiedo se fosse vero che erano state praticate comunque tariffe agevolate, balbettio e risposta sibillina: “Io di queste cose, se crede, ne parlo a voce”. Mi si sono girate le tasche e ho risposto che invece io ne avrei parlato per iscritto. Ieri ho predisposto l’esposto per le autorità competenti e l’accesso agli atti ex art.105 del regolamento consiliare.
Nelle difficoltà ci si stringe insieme e si collabora. Se invece una pattuglia di furbi pensa di fare risultato con mezzi pubblici a condizioni di favore, allora è battaglia politica, giudiziaria e morale.

7 Commenti

  • Grazie della risposta…
    mi ritengo soddisfatto..
    Fortza Paris

  • Valerio: intanto la Saremar non ha niente a che fare con la Flotta sarda. La Saremar sarà privatizzata. Se la Saremar ha fatto ciò che io sospetto, lo sapremo presto: ho fatto l’accesso agli atti. Se lo ha fatto dietro un input politico, come io credo, di determinati ambienti dell’agricoltura sarda, lo sapremo ugualmente, ma non è che per il comportamento sciagurato di chi gestiscce ci si deve privare in assoluto della gestione di qualsiasi cosa.

  • E’ la prima volta che posto nel suo blog onorevole maninchedda.
    Da tre giorni mi frulla per la testa una domanda.
    La pongo a lei non in tono accusatorio ma per capire:
    Lei ha postato quest’articolo, a mio avviso sottovalutato, sugli imbroglioni del latte.
    Mi pare di capire che la Saremar su indicazione di qualche assessore abbia commesso qualcosa di poco lecito o se non lecito alquanto inapropriato..
    In poche parole avete contribuito a creare un flotta sarda che due giorni fà accusavate di poca trasparenza..
    Onorevole..
    Mi vuole far capire?
    Grazie

  • Il problema consiste effettivamente nella assuefazione dei sardi alla situazione contingente e storica.
    Menti ormai prive di orgoglio e fiducia in se stessi.
    Troppo spesso mi sento solo quando parlo di autodeterminazione e di una Sardegna europea e mediterranea.

  • Anacleto Mitraglia

    “Ma dove e’ l’ impegno per lo sviluppo??”
    Francesco, informati.
    o altrimenti aspetta.
    un giorno o l’altro qualcuno te lo porterà, il culo a cagare…

  • Grazie ancora per la luce nel porto delle nebbie…
    Ma dove e’ l’ impegno per lo sviluppo?? Quello che dovrebbe assorbire le ore giornaliere e notturne di chi ha la responsabilità del governo regionale e locale??
    E’ un deserto di idee e di competenze.
    Grazie ancora Onorevole

  • Pasticci, pasticci belli e buoni di una classe dirigente(intendo funzionari in questo caso) che con trasse e trassedde cercano di aiutare gli amici e gli amici degli amici.
    Che schifo!!!!
    Se corrispondesse vero solo la metà delle cose a cui accenna, bisognerebbe girare i tutto alla procura della repubblica.
    Aziende sane son state costrette a chiudere perche i costi dei trasporti fuori dall’isola erano troppo esosi e le metteva fuori dal mercato.
    Oggi lei Onorevole (Onore al merito) scopre che qualche furbetto ha goduto di teriffe agevolate a discapito di altri..
    E’ assurdo che si viva in queto mondo di furbetti senza reagire..
    Onorevole stani per noi tutti e per tutti i Sardi onesti questi furbetti e li denunci alle autorità competenti.
    Grazie per le informazioni..

Invia un commento