Essere un popolo vuol dire essere solidali. Mettiamoci la mano in tasca

11 agosto 2013 11:573 commentiViews: 31

Fortunato Ladu ha lanciato un appello per raccogliere i 18.000 euro circa che servono per acquistare 600 balloni di foraggio ai pastori della zona di Isili e Laconi.
Io sostengo questo genere di iniziative. Se siamo un popolo dobbiamo quotarci, fidarci gli uni degli altri, organizzarci. Non solo interrogazioni, polemiche, accuse e controaccuse, ma anche e soprattutto risposte dirette tra noi, tra noi sardi.
Da lunedì sarà disponibile un conto corrente, aperto dal sindaco di Laconi Paolo Pisu, su cui versare quanto ognuno riterrà opportuno per sostenere chi è stato colpito da questa calamità.
Dimostriamo di sapere essere attivi, di conoscere la fratellanza, di saperci fondare come Stato su un esercizio concreto della coesione sociale.

3 Commenti

  • Pro ite non nos cuotamus fintzas pro comporare paritzos elicoteros contra-fogu?
    Gasi sunt a disponimentu cando serbint e sa Regione non depet ispèndere ogna annu pro los affittare. (E gasi che ‘ogamus onzi dubbiu chi calicunu siat balangiande dae sos fogos).

  • Claudio Bardi

    Bravissimo, cosi si fà, fatti e non parole.
    Attendo il numero di conto corrente e in miei miseri 50 – max 100 euro ( perche quello posso dare ) saranno versati.

  • Su Facebook:
    Fortunato Ladu
    2 ore fa.
    Ulteriori informazioni sull’incendio di Laconi Nurallao Isili: A causa di incomprensioni con gli organismi comunali prego gli interessati a contattare i seguenti numeri 335/1802454 Paolo Pisu Sindaco di Laconi Luigi Sionis comune di Nurallao 3491095840.
    Con loro concordate e le donazioni in materia ,fieno e paglia,e donazioni in denaro. Per le stesse saranno i comuni ad aprire un cc comune dove far confluire le donazioni. Ieri infatti per poter far fronte alle pressanti richieste arrivate anche dall’estero ho dovuto mettere per un paio d’ore la postepay di mia figli dove sono convenute nel giro di poche ore offerte superiori ai 600 euro che lunedi verranno versati nei conti dei rispettivi comuni e di cui allegherò la foto del versamento in bacheca .Mi scuso con alcuni se ho offeso il loro orgoglio e alimentato in alcuni maligni pensieri strani, ma si sà i sardi hanno anche questo risvolto indolente e criticone ma lo avevo messo in conto. Ribadisco inoltre che questa è una mia iniziativa personale di cui rispondo personalmente e non vi è nessun movimento o partito politico dietro questa iniziativa

Invia un commento