Come si fa sistema: deve essere attivo l’asse Sarroch – Ottana- Porto Torres

18 giugno 2012 07:215 commentiViews: 69

sl0803Spero di trasferire ai sindacati dei chimici il grado di preoccupazione neccessaria per affrontare la situazione attuale.
Nel contesto che tutti conosciamo, Polimeri Europa, oggi Versalis, del gruppo Eni, sta seriamente valutando l’opportunità di aumentare in modo consistente la produzione di paraxilene a Sarroch per soddisfare la domanda che viene per l’appunto dallo stabilimento di Ottana.
Ottana può lavorare 130.000 tonnellate di paraxilene. Oggi, in virtù dell’accordo stipulato nel 2010, ne lavora solo 60.000 provenienti da Sarroch. Il resto viene importato da Israele.
L’Eni ha atteso circa due anni prima di riprendere in considerazione la possibilità di rafforzare Sarroch. Ha voluto verificare se Indorama-Clivati fossse un partner affidabile. Ha capito che lo è e adesso sarebbe pronta a aumentare la produzione di paraxilene per soddisfare le richieste di Ottana. Non sfugge a nessuno che l’aumento di produzione a Ottana significa assorbimento dei circa 130 cassintegrati Legler e Lorica che vanno in scadenza, in gran parte, a dicembre.
Non solo. Il rafforzamento dell’asse chimico, rafforza la proposta di Indorama-Clivati sul Gruppo a Carbone a Porto Torres, cioè lascia sul tavolo l’offerta che dà fastidio a E.On e che invecce costruisce degli scenari aperti, e non obbligati, al governo italiano.
Se siamo capaci di difendere questa dorsale produttiva, che è a costo zero per lo Stato; se siamo capaci di contrastare gli abusi burocratici dello Stato, noi siamo in grado, senza risorse pubbliche aggiuntive, di vedere realizzati investimenti e produzione in un momento difficilissimo. Dobbiamo unirci e difenderci.
Dopo dobbiamo aprire un fronte con Enel: fa un sacco di soldi in Sardegna con l’acqua dei sardi e non lascia niente o poco in termini di sviluppo. E dove li fa questi soldi, soprattutto? Tra il Nuorese e l’Ogliastra.

5 Commenti

  • cosimo mazzette

    Arrazza de isfutamentu e de intrada.
    Zulio proite non nasa puru chi sos comunes de affurriu a su lagu non podene usare mancu s’abba pro usu irriguo ca custu fachede diminuire sa portada finale a su bacinu (in sardu bazzinu, ma chere narrere vinzas atteru). E, insimentre vinzas in bidda amus ispesu chentinaias de mizzas de eros pro realizzare sos lagos collinares chi no semmus tacande in s’ocru, ca suni istados costruidos a “scopo turistico” e su pastore non podede manco zuchere sa roba a s’abbadorzu.

  • Apo bidu ki non mi picad sa tabella, po cada tzentrale in sa ria bi sun sos contos de cad’annu.

  • @ Custos sun sos contos de sa produtzione de energia elettrica de sas tzentrales idroelettricas sardas. In prus b’est, si carcunu keret faker unu carculu de cantu balanzat s’Enel dae s ‘abba de Sardinna, ki tenet in concessione (sic) dae sa RAS, depet azungher sos miliones de Euros ki s’Istadu Italianu pagat a s’Enel po sa tzentrale de Cukinadorza, pro more ca custa solu podet torrare a alluker sas atteras tzentrales cando b’est Black Out. ( Tzentrale Istrategica) Gal’oje, mancari ki bi siat su SARCOI.
    Produzione de energia eletrica de s’ UB Sardegna (2007-2009) in GWh
    Unità Esercizio 2007 2008 2009
    Coghinas 61 69 82
    Flumendosa 107 88 132
    Taloro 396 450 480
    Produzi. totale UB 564 607 694
    Tottu sos contos sun picados dae http://www.enel.it
    Prof. Pubblicalos tue sos contos de cantu pagat s’Enel po sas concessiones a sa RAS, e akemi iskire de cantu at aumetau a fine de sos annos novanta (1999 mi paret) cun s’urtimu rinnovu (tacito? sic). Una frigonza! Cumente est una frigonza ki in Sardinna no abarret si no elemusina de sa rikesa nostra, cumente contributos a sos Comunes e a sos consortzios BIM, attera miseria. In prus non pagat s’IMU po sos depositos atifitziales, ki issos mutin laghi artificiali (Comunes serente sos lagos abizaebos). In sa tzentrale de Taloro (s’industria prus manna de sa Barbagia, e sa prus ki produit in Sardinna), oje traballan solu 29 operajos e 6 impiegaos. Su telecontrollu est in Toscana (ateru sic). S’Enel si ke pagat sas ispesa solu bendende a fura, s’aba a sos consortzios de bonifica.
    Pessa tue a ratza de filiera ki nde diat essire, e a ratza de isfrutamentu coloniale a s’antica, ki nos tocat dae s’Istadu Italianu.
    Salude e libertade
    P.S. si no apo prus iscritu est ca non tenzo meda tempus e… mandronia manna, perdona.

    .

  • Franca, l’Enel fa un sacco di soldi con l’idroelettrico tra il Taloro e il Flumendosa.

  • Si potrebbe approfondire il concetto sui soldi fatti tra Nuorese e Ogliastra?

Invia un commento